FANDOM



Paperino originale Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Zio Paperone e l'isola del cavolo
Zio Paperone e l'isola del cavolo
Informazioni generali
Nome originale:The Mysterious Stone Ray
Codice Inducks:W US 8-02
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:dicembre 1954 (Stati Uniti)
Prima uscita italiana:22 maggio 1955

Albi d'oro #55020

La storia
Personaggi principali:
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics


"Ci sono già troppi padroni del mondo e... pochi amici!"
L'inventore del raggio pietrificatore a Paperone

Zio Paperone e l'isola del cavolo è una storia a fumetti di 28 pagine scritta e disegnata da Carl Barks , pubblicata per la prima volta nel dicembre 1954 su Uncle $crooge 8.[1]

Attualmente la storia si trova al sedicesimo posto della graduatoria Inducks[2].

TramaModifica

Dopo aver scoperto che la sua pelle è piena di polvere d'oro a furia di rotolarsi nel suo denaro, Paperone sotto consiglio del suo medico decide di fare una passeggiata sulla spiaggia dell'oceano per ripulirisi un po'; così facendo incontra Qui Quo Qua intenti ad osservare una bottiglia sospinta dalle onde, che contiene niente di meno che un messaggio d'aiuto di un marinaio naufragato su di un'isola sconosciuta.

Pregustando il ritrovamento di un sostanzioso tesoro Paperone  decide di partire subito alla volta dell'isola portando con sé i nipotini e Paperino e, dopo qualche giorno di navigazione, giungono in vista dell'isola: durante la perlustrazione Paperone non tarda a scoprire che l'intera fauna locale è stata pietrificata e con sua grande sorpresa si trova davanti anche le statue della Banda Bassotti: nel frattempo uno di loro si intrufola nella barca custodita dai nipotini e dopo che viene neutralizzato rivela che è lui il naufrago che ha spedito il messaggio, unico superstite dei suoi fratelli scampato da un misterioso raggio che trasforma in pietra chiunque ne venga investito.

Allarmati, i ragazzini si precipitano ad avvertire gli zii portando il Bassotto con loro ma sia Paperino che due di essi vengono pietrificati ma fortunatamente l'effetto risulta essere solo temporaneo perchè ridiventano normali a contatto con l'acqua della pioggia. Credendo di trovarsi davanti ad un'invasione aliena, Paperone si avventura all'interno dell'isola alla ricerca della macchina dei raggi e dopo averla trovata nel suo ergersi maestoso dall'interno di una capanna viene colpito in pieno dal raggio ma incredibilmente non subisce alcun effetto, così con una violenta spallata sfonda la porta ma viene imprigionato al suo interno.

In questo modo si scopre che l'isola in realtà non ospita affatto presenze extraterrestri bensì uno scienziato di Paperopoli che ha inventato il raggio casualmente mentre sperimentava un modo per eliminare l'odore dei cavoli ma temendo che il raggio pietrificante potesse finire in mani sbagliate si trasferì nell'isola per sicurezza, da quel momento in poi tenendolo costantemente acceso per difendersi dagli attacchi dei pirati.

In quel momento sopraggiungono i Bassotti che hanno preso possesso della macchina dei raggi e, dal momento che Paperone non può essere pietrificato perchè sulla sua pelle sono presenti tracce di oro che riflettono i raggi, minacciano di trasformare i suoi nipoti in statue per sempre se non li avesse ceduto tutto il suo denaro: sfortunatamente il loro piano va in fumo perchè lo scienziato ha con sè la chiave di avviamento oltre che uno scaricatore di raggi portatile.

CuriositàModifica

Potrebbe sembrare molto curioso che Paperone quasi si vergogni del suo passatempo preferito che è appunto nuotare nell'oro, mentre in storie come Zio Paperone e la disfida dei dollari sembra non curarsi affatto dell'opinione altrui: l'imbarazzo qui presente potrebbe essere spiegato dal fatto che il medico prima e lo scienziato poi trovino bizzarro il tipo di disturbo causato da questo motivo.

Zio Paperone e l'isola del cavolo vanta un seguito ideato da Don Rosa intitolato Zio Paperone e un fiume di soldi in cui ritroviamo il pittoresco scienziato a Paperopoli dopo che nella sua isola sono venuti a mancare i cavoli forniti dalla dispensa della barca di Paperone in questa storia, indispensabili per i suoi sperimenti.

RistampeModifica

In Italia la storia è stata pubblicata sui seguenti volumi:

  • Albi d'oro 55020 - Paperino e l'isola del cavolo (1955) col titolo Paperino e l'isola del cavolo
  • Albi della rosa / Albi di Topolino 240 - Paperino e l'isola del cavolo (1959) idem;
  • Super Almanacco Paperino 4 (1977) idem;
  • Complete Carl Barks 14 (1980) idem;
  • Paperino di Barks collezione ANAF 20 (1986) idem;
  • Zio Paperone 3 (1988) col titolo Zio Paperone - Il raggio che pietrifica;
  • Paperino Mese 105 (1989) col titolo Paperino e l'isola del cavolo;
  • Zio Paperone 89 (1997) idem
  • Zio Paperone (ristampa) 3 (2001) col titolo Zio Paperone - Il raggio che pietrifica;
  • La grande dinastia dei paperi 9 col titolo Zio Paperone e l'isola del cavolo;
  • Uack! 3 (2014) idem; 
  • Raccolta Paperino Mese / Paperino 2 Paperino e l'isola del cavolo;
  • Raccolta Zio Paperone 2 Zio Paperone - Il raggio che pietrifica;
  • Raccolta Zio Paperone 13 Paperino e l'isola del cavolo.

NoteModifica

  1. [1] Pagina della storia sul sito Induck.org
  2. [2] Graduatoria INDUCKS

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale