FANDOM


Dwd0 Disambiguazione – Se stai cercando l'albo PKNA #0/3 in cui questo personaggio compare per la prima volta, vedi Xadhoom!.


Paperino originale Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Xadhoom
132px-Xadhoom 1 (1)
Informazioni generali
Classificazione:Xerbiana Mutante
Codice Inducks:Xadhoom
Albo di debutto:PKNA #0 Evroniani (marzo 1996)
Localizzazione:Originariamente Xerba. Attualmente non determinabile
Aspetto fisico
Aspetto :Alieno umanoide
Corporatura:Esile e fluida
Timbro vocale:Minaccioso
Motivo mutazione:Ha assorbito, attraverso un esperimento a cui lei stessa si è sottoposta, l'energia radiottiva del sole. Questo ha cambiato il suo aspetto, ma le ha dato il potere di maneggiare qualsiasi forma d'energia esistente. Lei stessa dice che quello che accade all'interno del suo corpo è simile ai processi termonucleari che accadono dentro alle stelle
Attività celebrali
Facoltà intellettive:Elevate
Carattere:Tremendamente irascibile
Emotività:Elevata
Titolo di studio:Dottoressa e capo scientifico supremo del pianeta Xerba
Attività lavorative
Attività:Vendicatrice
Aspirazioni:Vendicare il suo popolo e distruggere l'impero di Evron
Parenti più stretti:
"SI BALLA!!!"
Urlo di battaglia di Xadhoom
"Volevo dare un futuro migliore alla mia gente, ma per colpa mia non ha più avuto un futuro!"
Il rimorso di Xadhoom in PKNA #0/3

Xadhoom nota un tempo come Dottoressa Xado e soprannominata Occhibelli da Paperinik, è uno dei personaggi principali di PKNA e PKNE, la prima e la quarta serie della saga di Pikappa.

È una aliena originaria del pianeta Xerba che ha subito una profonda mutazione assorbendo radiazioni solari. Alleata di Pikappa, ha come unico scopo l'annientamento dell'Impero Evroniano.

AspettoModifica

Xadhoom ha una carnagione molto chiara, quasi pallida, molto diversa da quella verde di un comune xerbiano. Ha degli occhi ocra, in cui, come per gli Evroniani, non si distingue né l'iride né la pupilla. Il suo volto ha zigomi molto accentuati e delle arcate sopracigliari molto voluminose. Infine, come molti personaggi Disney non possiede padiglioni auricolari. Ha una cresta bionda molto appariscente, che le dona un aspetto molto più combattivo. A livello della nuca, la cresta si continua in due codini.

Il fisico di Xadhoom è molto esile e slanciato avvolto in un costume tubulare disegnato apposta per creare contrasto tra le parti rigide (guanti, spallaci...) e il resto del corpo. I piedi di Xadhoom sono molto caratteristici con due sporgenze separate da una profonda incisura.

CarattereModifica

Xadhoom è un essere ricolmo di rimorso e odio. Troppo concentrata sull'esperimento che avrebbe coronato la sua carriera scientifica, non impedì agli evroniani di invadere e conquistare il suo pianeta. Dopo la sua perdita diventò feroce e aggressiva; abbandonò la sua vecchia vita per cercare di salvare il suo popolo e distruggere Evron.

Xadhoom non si fida di nessuno e crede di trovarsi ogni volta circondata dai nemici, arrivando molto spesso a colpire persino Paperinik, da lei reputato il suo unico alleato nell'universo.

Il suo odio per gli evroniani la rende emotivamente instabile e inaffidabile. Frequentemente è triste e malinconica e si sente tremendamente in colpa per la propria cecità, che non ha saputo vedere le mire espansionistiche della delegazione evroniana guidata da Gorthan. La sua più grande paura è quella di trovarsi innanzi a Xari, il suo antico amore, trasformato in un coolflame, ovvero in uno schiavo degli evroniani.

EnergiaModifica

Durante un esperimento scientifico Xadhoom si è esposta alle radiazioni emesse dalla stella di Xerba, convogliando dentro il suo corpo alcune particolari particolari raggi stellari, che le hanno permesso di poter maneggiare qualsiasi forma di energia e hanno alterato completamente il suo aspetto fisico.
All'interno di Xadhoom avvengono processi termonucleari simili a quelli stellari e di questi si nutre, almeno finché Paperino non scopre che è ghiottissima di bicarbonato. Sotto questo aspetto ricorda un altro alieno Disney: Eta Beta che invece si ciba di naftalina. Spingendo i suoi poteri sino in fondo si trasformerebbe in una piccola nova, ovvero lo stato di una stella quando esplode e di conseguenza potrebbe crearsi un buco nero. Tuttavia Xadhoom riesce a evitare questo scenario apocalittico, quando si trasforma nel nuovo sole che illuminerà il nuovo pianeta scelgo dalla sua gente.

StoriaModifica

PKNAModifica

La storia di Xadhoom è l'unica in tutto PKNA ad essere ben costruita con un inizio, uno svolgimento e una propria conclusione. Tutti gli altri personaggi della serie non possono vantare una trama con una continuity così rigorosa e a volte alcune delle loro avventure sono slegate rispetto alle altre.
Le vicende dell'aliena mutante costituiscono una sottotrama all'interno della serie, che s'intreccia con la sottotrama di Evron.

Il passatoModifica

La xerbiana Xadhoom fa la sua prima brevissima apparizione in PKNA #0 Evroniani. Viene mostrata di spalle e in ombra mentre assiste impotente alla distruzione del suo pianeta natale. La prima vera presentazione del personaggio è nell'albo PKNA #0/3 nominato proprio Xadhoom!. In questo numero Paperinik riesce a guadagnarsi l'aiuto di Xadhoom e i due decidono di collaborare per ostacolare l'avanzata dell'impero evroniano. In questo numero l'aliena svela anche al suo nuovo compagno il suo passato.

La dottoressa XadoModifica

Xadhoom e xari

Xado e Xari al loro primo incontro

Prima della distruzione del suo pianeta, Xadhoom era la dottoressa Xado, capo della comunità scientifica di Xerba, ricopriva perciò la massima carica politica del pianeta. Quando era solo una promettente studentessa aveva conosciuto un suo coetaneo: Xari. I due avevano cominciato a frequentarsi finché si erano fidanzati. Tutti e due avevano portato avanti i loro studi e poi erano entrati in politica lui come consigliere, lei arrivando a ricoprire la massima autorità.
Un giorno il pianeta Xerba fu circondato da una consistente flotta evroniana comandata dal capo-branca Gorthan. La dottoressa Xado credette alle false parole di pace della delegazione evroniana e ritenne inutile organizzare una difesa del pianeta. Questo le avrebbe sottratto tempo prezioso e proprio quel giorno doveva concludere il suo più grande esperimento che avrebbe spalancato le porte ad un nuovo futuro per il popolo xerbiano. Nello Speciale '99 è raccontata la storia della distruzione di Xerba. Avvenne proprio mentre la dottoressa Xado viaggiava verso il sole di Xerba: una cefeide azzurra a grandezza variabile. Mentre il suo popolo veniva reso schiavo, la dottoressa acquisiva i suoi nuovi poteri. Quando ritornò a terra, Xado scoprì quali erano state le conseguenze della sua scelta, ne fu sconvolta. Inizialmente vagò a caso per l'universo alla ricerca di Xari o di altri xerbiani scampati alla distruzione. Poi si convinse di essere rimasta l'ultima xerbiana e giurò che avrebbe utilizzato i suoi nuovi poteri per distruggere l'impero di Evron.
In realtà tre navi xerbiane erano riuscite a fuggire durante la distruzione di Xerba, ma Xadhoom non ne era a conoscenza.

La lotta contro EvronModifica

Xadhoom metamorfosi

La Metamorfosi di Xadhoom

Dopo la sua perdita Xadhoom ha cominciato a combattere senza pietà contro gli evroniani diventando diventando la nemesi stessa dell'Impero. Sulla Terra incontra Pikappa e dopo l'iniziale ostilità comincia ad aiutarlo nella difesa del suo pianeta, salvandolo molto spesso da situazioni pericolose.
Gli evroniani sono convinti che la battuta d'arresto che la loro conquista ha subito sia dovuta proprio a Xadhoom. Organizzano perciò diverse trappole per cercare di annientarla. Come in PKNA #17 Stella cadente, in cui utilizzano un cannone potenziato che è persino in grado di assorbire l'energia di una stella. Questo le causa un grossissimo squilibrio che la porta ad impazzire e ad attaccare persino il suo alleato terrestre. Uno sembra aver trovato un mondo per riportarla normale, ma le conseguenze del raggio che l'ha colpita si manifestano anche in PKNA #28 Metamorfosi. La sua mutazione comincia infatti a regredire spontaneamente e Xadhoom ritorna una comunissima xerbiana, almeno fisicamente. Tuttavia il comandante Raghor, servendosi di un coolflame molto simile a Xari, provoca la riacutizzazione della mutazione.

ConclusioneModifica

La Trilogia di Xadhoom rappresenta la conclusione delle avventure della guerriera aliena. L'imperatore decide di interessarsi personalmente alla cattura di Xadhoom, e fato vuole che il capo-progetto dell'operazione sia proprio Xari, costretto ad assecondare gli evroniani per potersi ricongiungere al suo popolo. Durante quest'ultima caccia Evron trova l'ultima base xerbiana e, imprigionati i fuggiaschi e raccolti vari macchinari e oggetti, la fa esplodere.

La trappola ideata dallo scienziato xerbiano inizialmente non funziona poiché Paperinik riesce a sabotare la macchina; alla fine, tuttavia, è Xadhoom stessa a consegnarsi al nemico poiché è costretta a cedere al ricatto dell'imperatore, che avrebbe altrimenti ucciso tutti gli xerbiani suoi prigionieri. Mentre Xadhoom sta per essere sottoposta ad un esperimento, che l'avrebbe resa una fonte illimitata di energia per gli evroniani, gli scienziati xerbiani accendono i cosiddetti giacigli del risveglio da essi ideati. All'interno del planetoide Evron avviene una decoolflamizzazione di massa e tutti gli schiavi degli evroniani si risvegliano dal torpore emotivo. La ribellione permette a Xadhoom di liberarsi e agli Xerbiani di fuggire con navi di salvataggio.
Gli ex-coolflames, non ricondizionabili, devastano Evron e cercano di uccidere il malvagio Imperatore degli Evroniani e la stessa Xadhoom fa esplodere il pianeta.

Quando Xadhoom incontra il suo popolo -nonché l'amato Xari- capisce di non avere più nulla in comune con gli Xerbiani, ma decide di dar loro il futuro che anni prima gli aveva negato. Xadhoom sfruttando la sua energia si trasforma in una stella che illumina il nuovo pianeta scelto dagli Xerbiani per ricostruire la loro civilà. Prima di fare questo registra i suoi ricordi in una memoria informatica che dona a Paperinik affinché non si dimentichi mai di lei. In PKNA #46 Nell'ombra, sotto forma di memoria, combatte la sua ultima battaglia ingannando e portando alla morte il malvagio archiatra Zoster.

PKNEModifica

Dopo sedici anni, gli En'tomek, una misteriosa civiltà dei malvagi androidi alieni sono in lotta con l'Impero Evroniano, diverso da quello conosciuto negli eventi di PKNA. La lotta viene fermata da un'altra civiltà aliena, quella dei Rettificatori, che infliggono gravi danni a entrambe le parti. Il planetoide imperiale di Evron riesce a fuggire con pochi superstiti delle caste inferiori; una parte del planetoide è inoltre sotto il controllo degli En'tomek superstiti. Trovandosi nei pressi di Xerba, gli En'tomek, per alimentarsi, provano ad assorbire l'energia della sua stella: a causa di ciò, Xadhoom si "spegne", riacquistando la sua forma. Incosciente, verrà prelevata da un gruppo di Evroniani, che intendono evitare che finisca nelle mani dei loro nemici En'tomek. Cercando di guardare nella sua memoria, trovano dei ricordi degli altri Evroniani (quelli sconfitti da Xadhoom e Pikappa), e seguendo questa traccia raggiungono il Sistema Solare. Grazie all'intervento di Pikappa, il quale si finge un loro importante alleato, gli Evroniani riescono a risvegliare Xadhoom, la quale però ha esaurito totalmente il proprio potere. Pikappa ha dei dubbi sulla reale identità di Xadhoom, poiché la credeva distrutta, ma la scienziata le spiega che, se avesse perso il controllo, si sarebbe trasformata in una nova. Mantenendo il controllo, riformandosi continuamente, era riuscita a diventare una stella per il suo popolo. I satelliti En'tomek, provando ad assorbirla, hanno spento le sue reazioni interne. Pikappa le crede e le spiega che ha un piano per farle riacquistare l'energia (in questo modo Xadhoom potrà tornare ad essere la stella della sua gente), e i due si avviano ad incontrare gli Evroniani. Questi, credendola una propria alleata, acconsentono a far usare alla xerbiana le proprie apparecchiature per recuperare le forze e distruggere gli En'tomek. In realtà, Xadhoom intende costruire un apparecchio per combattere gli evroniani, mentre ciò di cui ha bisogno è energia. Per questo, PK guida gli evroniani a combattere gli En'tomek per assumere il controllo del collettore di energia. Gli En'tomek svelano agli evroniani l'imbroglio: PK si era finto alleato di entrambi i popoli per combatterli. La situazione è risolta da astronavi da combattimento inviate da Solomon Hicks contro gli Evroniani e gli En'tomek. Però, anche gli evroniani all'interno della base, accedendo ai dati di altri ricordi di Xadhoom, scoprono la verità e catturano i due. Con l'aiuto di Porphioloon, un'unico evroniano buono che si sacrifica accendendo l'apparecchiatura di Xadhoom, gli evroniani si trasformano in spore. PK e Xadhoom vengono catturati poco dopo dagli En'tomek superstiti, che intendono distruggerli nell'energia raccolta dal Sole. Xadhoom si tuffa in quest'energia, reinnescando le proprie reazioni interne, avendo poi facilmente la meglio sugli En'tomek. Col pilota evroniano ridotto in spora, il planetoide sta precipitando velocemente verso la Terra. Dopo aver recuperato la spora di Porphioloon, PK e Xadhoom si dirigono verso la Terra. Dopo aver ricevuto le coordinate da PK, Xadhoom si dirige su Nuova Xerba, trovandolo però disabitato.

Universo PKModifica

Recentemente è stata realizzata una miniserie di stampo umoristico intitolata Universo PK. È composta da episodi brevi, in cui il comune Paperinik, vive le avventure di PKNA, senza l'aiuto di Uno e di Everett Ducklair, ma affidandosi come sempre al fedele Archimede.

Xadhoom interviene in aiuto del supereroe nell'episodio Dura è la notte, per poi riapparire in Non è mai troppo tardi, in cui viene riscritta parte della trama dell'albo PKNA #0/3 Xadhoom, in cui la guerriera xerbiana e il suo alleato terrestre vengono imprigionati dai guerrieri evroniani. In loro aiuto interviene il Razziatore, che architetta un piano per sconfiggere definitivamente gli evroniani. Egli attiva una cronovela che trasporta Zondag e le sue armate nel periodo Giurassico.

CuriositàModifica

  • Il nome da battaglia che la dottoressa Xado sceglie per sé è Xadhoom, che in xerbiano significa "creditore", poiché il popolo evroniano deve ripagarle un grosso debito.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale