FANDOM



Paperino originale Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Topolino e gli Ombronauti
Copertina topo atom

Copertina di Casty per la sua storia

Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2972-1P
Sceneggiatura:Casty
Disegni:Casty
Inchiostri:Michele Mazzon
Prima uscita:6-13 novembre 2012

Topolino 2972-73

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:75
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



"Caro Atomino, ho deciso! Darò all'umanità ciò che si merita"
Messaggio del Dottor Enigm

Topolino e gli Ombronauti è una storia di produzione Disney firmata dal noto autore italiano, Casty. È stata pubblicata in due episodi il 6-13 novembre 2012 su Topolino numero 2972-73.
In questa storia vi è il ritorno della spalla di Topolino, Atomino Bip Bip, personaggio creato dal grande autore Romano Scarpa, che prima di questa avventura era stato completamente abbandonato per diversi anni.

Trama Modifica

I episodioModifica

È un brutto periodo per il Calisota, sembra che catastrofi e disastri siano oramai all'ordine del giorno. Tutto pare andare male tranne che per l'esistenza di un misterioso benefattore mascherato, Misterbuono, che ad ogni disastro è sempre pronto a risarcire i danni con l'oro della sua miniera personale e a risollevare l'economia.

A Topolinia tutti sembrano amare il filantropo mascherato, tutti tranne Topolino che esprime qualche perplessità su questa strana figura comparsa dal nulla, camminando dubbioso su questo argomento viene improvvisamente avvicinato da dei bambini che, conoscendo le sue dote di detective, gli commissionano (pagandolo con alcune monete e l'aggiunta di qualche leccalecca) un lavoro per ritrovare il loro nonno Rufus Ganga, scomparso da due mesi. Nel frattempo Topolino riceve una telefonata da un distretto della polizia che gli riferisce che un suo caro amico è appena stato arrestato e che non vuole parlare con nessuno se non con lui. Temendo che l'arrestato sia Pippo, Topolino è costretto ad abbandonare i bambini e a recarsi al distretto di polizia, dove scopre con sua incredibilie sorpresa che l'arrestato non si trattava di Pippo, ma del suo caro vecchio amico Atomino Bip-Bip!

Dopo aver fatto rilasciare Atomino e recatisi a casa di Topolino, Atomino comincia a raccontare per quale motivo ha lasciato la dimensione delta (dimensione parallela nella quale vive insieme al Professor Enigm) e a raggiungere la Terra: il Professor Enigm ha misteriosamente lasciato la dimensione delta lasciando uno strano biglietto sul quale vi era scritto "Caro Atomino, ho deciso! Darò all'umanità ciò che si merita!" Atomino decide quindi di cercare degli indizi per trovarlo e scova nella stampante una lista di cinque scienziati, purtroppo scopre che tutti i cinque scienziati sono scoparsi esattamente come Enigm, e proprio mentre era nel giardino di uno di essi, il professor Granbau, è stato arrestato.

I due decidono quindi di riprendere le indagini da dove Atomino le aveva lasciate e raggiungo la casa di Granbau, e una volta là, Atomino grazie alla sua capacità di "riesumare le situazioni"(come le guide Indiane, ma in modo "più profondo")  crea delle immagini olografiche degli eventi passati e seguendo queste raggiungono uno strano ufficio di collocamento. Con loro enorme sorpresa scoprono che l'ufficio è gestito da Trudy. Sempre più dubbiosi si intrufolano nottetempo nell'ufficio di Trudy in cerca di indizi. Quì scoprono che tutti i candidati, tra i quali compare anche Rufus Ganga, sono stati assunti da Misterbuono.

Perplessi si presentano il giorno dopo alla villa di Misterbuono dove la sua segretaria impedisce loro di essere ricevuti da Misterbuono ma gli consegna un videomessaggio. Nel videomessaggio scoprono che Misterbuono non è altro che Enigm mascherato che ha deciso di farsi aiutare nella sua missione umanitaria da Gambadilegno. Capendo che il videomessaggio è una messa in scena notano al suo interno degli indizi dati da Enigm che gli indicano di seguire Trudy. Così decidono di fare e mentre la seguono riescono a mischiarsi a dei giocatori da calcio, tutti assunti da Trudy. Trudy porta tutti loro in un oscuro capannone dove li fa vestire con speciali tute "ombronautiche" che li trasportano in una dimensione parallela, la dimensione Ombra.

II episodioModifica

Ombronauti

Trudy conduce i suoi complici nella dimensione Ombra.

Topolino e Atomino, appena giunti nella dimensione Ombra, scoprono in essa, una volta separati dai calciatori, migliaia di Misterbuono robotici che trasportano oro. Non fanno in tempo a capire cosa stia succedendo che vengono scoperti e catturati da Gambadilegno

Una volta catturati Pietro spiega loro il suo piano: la dimensione Ombra è una dimensione dove tutto può esistere e dove la materia viene plasmata con la sola forza del pensiero. Una volta creati miliardi di Misterbuono, con l'aiuto di Rufus, Gambadilegno avrebbe portato ad ogni persona sulla terra un quintale d'oro, Misterbuono sarebbe stato considerato un benefattore dell'umanità e una volta osannato dalle folle Misterbuono si sarebbe smascherato mostrando il volto di Pietro. 

Topolino e Atomino vengono incarcerati insieme agli scienziati scoparsi rapiti da Pietro proprio mentre il piano di Pietro sta per cominciare, e ritrovano il professor Enigm. Enigm spiega loro come abbia scoperto la dimensione Ombra e come, per puro caso, Gambadilegno si riuscito a venirne a conoscenza e catturarlo. Capisce anche che se il piano di Gambadilegno fosse andato a segno la stessa dimensione Ombra sarebbe collassata su se stessa a causa di tutta quella materia portata fuori.

Riescono a liberarsi dalla prigionia e qui tutti si dividono: gli scienziati tentano di mettersi in salvo, Atomino avverte gli impiegati di Pietro di fuggire e Topolino tenta di fermare Pietro

Combattendo contro Gambadilegno, Topolino capisce che i disastri naturali erano stati proprio causati dal suo rivale. Rufus scoprendo ciò capisce che Pietro è un criminale e interrompe il piano proprio mentre la dimensione Ombra comincia a collassare. Riescono tutti miracolosamente a fuggire dalla dimensione parallela e una volta sulla Terra, Pietro e Trudy vengono arrestati. La storia finisce con il dottor Enigm che afferma di non voler costruire altre tute Ombronautiche.

SinossiModifica

La storia è una prosecuzione della Saga di Atomino, un'opera realizzata da Scarpa costituita da sei episodi autoconclusivi incentrati proprio sul piccolo atomo blu. Casty ha volontariamente ignorato tutte le avventure successive che in seguito altri autori, e lo stesso Scarpa avevano realizzato con questo personaggio, per riallacciarsi direttamente alla storia Topolino nel favoloso regno di Shan-Grillà, ultimo episodio della saga.
La storia presenta numerosi punti in comune con la storia d'esordio di Atomino Bip Bip: Topolino e la dimensione Delta. Come allora Topolino cerca di far luce su un misterioso individuo che, in entrambi i casi, si rivela essere proprio il suo acerrimo rivale Gambadilegno. Entrambe le storie sono ambientate in due dimensioni parallele: la Dimensione Delta e la Dimensione Ombra; la prima non contiene nulla, mentre la seconda contiene una quantità infinita di materia. In ambedue le storie Pietro utilizza le dimensioni parallele per costruirvi il proprio rifugio segreto da cui ha intenzione di ricattare la Terra. Infine entrambe le storie si concludono con un violento scontro tra Topolino e Pietro, nel quale il criminale cerca in ogni modo di eliminare il suo pericoloso avversario.

Oltre alla già citata Topolino e la dimensione Delta, questa storia mostra dei riferimenti ad altre opere del Maestro veneziano. Il pedinamento di Trudy è molto simile a quello che Topolino e Atomino fanno nella storia Topolino e la collana Chirikawa, mentre il combattimento finale all'arma bianca, in cui Pietro sfida a fioretto il suo avversario ricorda quello che si svolge nella storia Topolino e il mistero di Tapioco Sesto.

La caratterizzazione dei personaggi, infatti, può colpire il lettore. Topolino è costretto ad affrontare un Gambadilegno violento e cattivo, molto diverso dalla caratterizzazione bonacciona e scalognata che oggigiorno ne fanno gli altri autori Disney. Casty vuole rimarcare la crudeltà di Pietro, che -a suo dire- è essenziale per la credibilità di Topolino. L'autore goriziano anche in questa storia dimostra di avere come punti di riferimento per i suoi lavori, i grandi maestri Disney Floyd Gottfredson e Romano Scarpa.

La storia è stata attesa per lungo tempo, infatti è stata annunciata per la prima volta il 23 aprile 2012[1] quando Casty pubblicò sulla propria pagina personale di Facebook un piccolo trailer della storia, così come aveva già fatto per altre sue produzioni come Topolino e il mondo che verrà o Topolino e l'isola di Quandomai. Dopo l'uscita della storia, molti lettori hanno espresso lamentele per la sua brevità, delusi dal precedente annuncio dello stesso Casty, in cui informava i lettori del possibile arrivo di una nuova saga, che avrebbe potuto affiancarsi a quella creata da Scarpa negli anni '60.[2] Casty però, nell'intervista pubblicata su Topolino numero 2972, ha rassicurato i suoi lettori, affermando che nei prossimi anni realizzerà altre due storie con il personaggio di Atomino Bip Bip, che andranno a costituire una vera e propria trilogia. La storia successiva è Topolino e l'impero sottozero, uscita nel 2015.

AnalisiModifica

La vicenda fa parte delle storie impegnate di Casty. Essa infatti tratta diversi argomenti strettamente legati all'attualità, a partire dal piano di Gambadilegno, il quale vuole vendersi come leader seguendo le regole del marketing. In più egli promette regali che, come ben sa, presto non varranno più nulla a causa dell'eccessiva svalutazione. Tutto ciò è un riferimento alla politica e più nello specifico alle varie campagne elettorali. Inoltre, l'autore suggerisce di non fidarsi di chi si presenta generoso perchè spesso lo fa per proprio tornaconto.

Infine, la trama sfiora anche argomenti come la flessione economica a causa dei prodotti "imitazioni" a buon mercato.

CuriositàModifica

Casty-processo

La vignetta incriminata

  • Alcuni lettori hanno visto in una vignetta della prima parte della storia un esplicito riferimento alle vicende del procedimento giuridico a carico dell'ex premier Silvio Berlusconi che la notte del 27 maggio 2010 utilizzò la sua carica di Presidente del Consiglio per esercitare una pressione sui funzionari della Questura di Milano per il rilascio della diciassettene Ruby, spacciandola per la nipote dell'allora presidente egiziano Hosni Mubarak. Casty ha però smentito ogni collegamento tra la sua storia e i fatti per i quali è accusato Silvio Berlusconi.[3]
  • Nel fumetto compaiono dei portatili che come simbolo hanno un grappolo d'uva, evidente riferimento alla mela dell'azienda Apple.

RiconoscimentiModifica

Note Modifica

  1. [1] pagina ufficiale di Casty
  2. [2] thread del Papersera sul Topolino 2972
  3. [3] chiarimenti di Casty riguardo l'assenza di riferimenti alla vicenda Ruby
  4. [4] TopoOscar 2012

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.