FANDOM




Timecrime
Topo3153

Codice Inducks:I TL 3153-1P
Scritta da:Francesco Artibani
Disegnata da:Paolo Mottura
Personaggi:
Pubblicata su:Topolino 3153-3154
Prima pubblicazione:27 aprile - 4 maggio 2016


Timecrime è una storia scritta da Francesco Artibani e disegnata da Paolo Mottura. La storia è un crossover tra gli universi di Pikappa e di DoubleDuck, inoltre è la ventisettesima avventura della Saga di DoubleDuck.

Il vero protagonista della storia è DoubleDuck, che può ricordare molto la sua ultima avventura nella storia precedente di PKNE, mentre Pikappa proviene dal ventesimo secolo, durante gli eventi della prima serie, insieme con il suo valido alleato Uno.

Trama Modifica

I episodio Modifica

Nell'appartamento di Arianna Adelaide Konnery, alias Kay K, si infiltra uno strano ladro. La ragazza lo scopre e cerca di acciuffarlo, ma il criminale fugge sul tetto, dove viene raggiunto da Lyla Lay. Durante lo scontro, Lyla perde i sensi e viene portata da Kay K all'Agenzia. Gizmo capisce che si tratta di un androide e convoca Paperino nelle sue vesti DoubleDuck. All'improvviso si presenta Pikappa che cerca di liberare Lyla. Dopo aver distratto gli agenti con un diversivo, Pikappa affronta DoubleDuck. Entrambi pensano di avere di fronte un impostore finchè non si rendono conto che sono davvero la stessa persona quando DoubleDuck mostra di saper usare le armi dell'eroe. Inseguito dagli agenti dell'Agenzia, Pikappa riesce a fuggire insieme a DoubleDuck, e gli rivela di provenire dal XX secolo (durante gli eventi della prima serie) e di essere sulle tracce dell'Agente T32, un tempoliziotto corrotto e doppiogiochista, che è anche lo stesso criminale che si era presentato a casa di Kay K. Intanto l'Agenzia decide di trovare Pikappa, credendolo un nemico, ma Kay K sa che Paperino è più di quel che dice di essere. La papera ha infatti visto nelle registrazioni delle telecamere di sicurezza mentre DoubleDuck e Pikappa stavano discutendo tra loro.

Paperino le spiega tutto senza però rivelare la propria identità, così Kay K decide di fidarsi e aiutarli a trovare T32. Intanto il Tempoliziotto, deciso a entrare nell'Agenzia per liberare Lyla in modo da usarla e così tornare nella propria epoca, incontra lo spietato agente Axel Alpha (noto come l'Agente Zero), gli racconta di venire dal futuro, gli mostra la cronovela (con la quale può spostarsi solo nello spazio, dato che è stata danneggiata) e decide di allearsi con lui. Così pianificano di sottrarre Lyla durante il trasporto dall'Agenzia a una struttura segreta. Anche Pikappa e DoubleDuck decidono di approfittare del trasporto per liberare la povera Lyla, ma Axel Alpha e T32 riescono a fermarli e rapire l'androide per portarla alla Repubblica di Belgravia. Pikappa, DoubleDuck e Kay K non possono far altro che seguirli.

II episodio Modifica

Pikappa, DoubleDuck e Kay K entrano a Belgravia come diplomatici di Brutopia grazie al travestimento di Pikappa e dei documenti falsi. Seguendo il segnale di Lyla, scoprono che si trova in un laboratorio, chiamato Horizon Limited. Lì dentro, decine di scienziati (con a capo il dottor Hoffman) la stanno analizzando e riparando la cronovela di T32 tramite il tetragonium (già apparso in PKNA 0/2). Il tempoliziotto corrotto ha intenzione di ripartire il prima possibile per il XXIII secolo, ma Axel Alpha gli racconta che nessuno conosce i piani segreti di Belgravia e lui ha grandi ambizioni: catturare i capi dell'Organizzazione e della Divisione, i "grandi gruppi" che combattono l'Agenzia. Grazie alla cronovela (ancora danneggiata) li prendono quasi tutti e li consegnano all'Agenzia, facendosi volutamente riconoscere dalle telecamere come dimostrazione di potenza. Intanto Pk, DoubleDuck e Kay s'intrufolano nel laboratorio dopo aver aggirato le guardie ed il sitema di sicurezza grazie ai congegni di Pk. Trovano in un laboratorio sotterraneo Lyla che in quel momento si sveglia. Purtroppo però l'Agente Zero li aveva già scoperti; T32 getta Pikappa in un pozzo della centrale idroelettrica e l'eroe sta per finire tra le turbine. Tocca a DoubleDuck usare l'Extransformer.

Dopo aver messo fuori uso gli uomini di Axel, Doubleduck salva quindi il suo "sé dal passato" mentre Kay disarma Axel e Lyla mette fuori gioco T32. Tolti di mezzo i nemici Kay K dà a Lyla la card nascosta dal droide nel suo appartamento con un elenco con i codici di tutti gli agenti della Tempolizia, che T32 aveva lasciato nella cassaforte di Abel Konnery perché esso era un suo avo: infatti il vero nome di T32 è John Konnery e Kay è una sua antenata. Approfittando dello shock di Kay per la rivelazione, Axel riprende la sua arma e la cronovela prendendo Kay come ostaggio. Ordina così a PK di lasciare lo scudo; l'eroe obbedisce attivando però il sistema 87bis dell'Extransformer che emette un raggio abbagliante come diversivo: l'effetto collaterale, però, è che teletrasporta lo scudo nel passato e in un altro luogo. Kay ne approfitta per liberarsi, ma Axel e T32 fuggono nel laboratorio di Hoffman dove ormai la cronovela è stata riparata. Lyla cerca di arrestarli, ma loro scappano nel futuro. Non sapendo dove possano essere andati, Lyla porta Pk, DoubleDuck e Kay K a Paperopoli.

EpiloghiModifica

La storia vanta ben tre epiloghi (come Potere e Potenza ne aveva due):

Nel primo, l'Agente Zero e T32 (ormai ricercati dalla Tempolizia) fondano l'Organizzazione, ispirandosi al nome dell'Organizzazione contro cui combatte l'Agenzia (fu un caso il fatto che quest'ultima avesse lo stesso nome di quella apparsa su PKNA, un caso di cui Artibani approfitta).

Nel secondo, Pk e Lyla tornano nel loro tempo, la fine del ventesimo secolo, lasciando Kay (che viene convinta a omettere parte della storia quando riferirà al direttore) e DD che chiede a Pk di salutargli Uno (che DD sa essere ancora disattivato al tempo della storia). Notare che Pikappa dovrebbe dimenticare quest'avventura, ma nulla lo fa capire.

Nel terzo invece, l'Agenzia, da poco fondata, trova l'Extransformer che è finito in questo tempo a causa dell'87bis, e lo porta via. Questo avviene in un passato ancor più lontano (si consideri che Paperinik è stato creato da Giovan Battista Carpi ed Elisa Penna nel 1969), mentre Paperino sta prendendo possesso di Villa Rosa, rifugio di Fantomius, insieme a Qui, Quo, Qua, nella storia "Paperinik il diabolico vendicatore". Questo epilogo mostra le versioni più giovani di Jay J (futuro 3° direttore dell'Agenzia), Head H (il futuro 4°) e Gizmo e, poiché quando DoubleDuck entrò nell'Agenzia il capo era Hecs X, il 1° direttore (vedi Una missione lunga tre giorni, Topolino 2867), si deduce che è a lui che i tre rispondano.

CuriositàModifica

  • Quando Paperino racconta a Pikappa che sta lavorando come spia (senza dare troppe informazioni al se stesso passato), questi inizialmente pensa che si riferisca al suo incarico da Agente Qu-Qu 7 nella P.I.A. di Paperon de' Paperoni.

RistampeModifica


Storia precedente Timecrime Storia successiva
Come un gioco

Topo3114

27 aprile - 4 maggio 2016 Reboot

Topo3215