Fandom

PaperPedia Wiki

Potere e potenza

Reindirizzamento da Potere e Potenza

3 207pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi


Paperino originale.png Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Potere e potenza
Topo3058.jpg

Copertina Topolino 3058

Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I TL 3058-1P
Sceneggiatura:Francesco Artibani
Disegni:Lorenzo Pastrovicchio
Colore:Max Monteduro
Prima uscita:2 - 23 Luglio 2014
Casa editrice:Panini Comics
Lingua:Italiano
Pagine:160
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
"Io... sono confuso! È passato tanto tempo e sono accadute molte cose! Troppe cose!"
Paperino al Razziatore

Potere e potenza è una storia della saga di Pikappa, scritta da Francesco Artibani, disegnata da Lorenzo Pastrovicchio e colorata da Max Monteduro.
È ambientata molti anni dopo la conclusione di PK² e si allaccia, con una forte continuità, agli eventi narrati in questa serie e soprattutto in quella precedente (PKNA).

La storia, divisa in quattro puntate, è uscita con cadenza settimanale dal 2 al 23 luglio 2014 sui numeri 3058-3061 di Topolino. La pubblicazione è stata accompagnata da un gadget che tradizionalmente il settimanale regala ai lettori durante il periodo estivo: si è trattato della pistola laser di Pikappa: il PK Laser Blaster[1].
Inoltre i lettori hanno avuto la possibilità di contribuire in maniera parziale allo sviluppo della trama, esprimendo la loro scelta tramite un sondaggio sul sito Topolino.it[2]

TramaModifica

I episodioModifica

Sono passati molti anni da quando Paperino ha indossato per l'ultima volta i panni di Pikappa. Le minaccie aliene sono diventate solo un ricordo e il papero è tornato ad essere il Paperinik di un tempo, ma quella notte il cronopirata noto come Razziatore arriva nel XXI secolo per chiedere aiuto al suo vecchio amico-nemico.
Il rapace, dopo una frettolosa spiegazione, conduce Pikappa nel XXIII secolo al cospetto di Odin Eidolon che finalmente spiega a Paperinik cos'è accaduto negli scorsi due secoli.

Tutto ha avuto inizio con Grrodon l'ultimo guerriero evroniano rimasto sulla Terra[3], che dopo essersi sostituito all'ufficiale americano McCoy, è stato arrestato per aver violato il segreto militare. Grrodon è stato rinchiuso in una prigione di massima sicurezza dove ha conosciuto il professor Morgan Fairfax. L'evroniano ha svelato al dottore la sua natura aliena e i due hanno architettato un piano per realizzare la loro vendetta. Dopo essere evasi, i due hanno cominciato a cercare i nidi di spore che non erano stati distrutti dall'esercito. Grrodon silenziosamente ha costruito una nuova armata: prima i soldati e gli scienziati e infine i guerrieri potenziati. Grazie ad essi è riuscito a trovare ed eliminare il suo avversario più pericoloso: Pikappa; poi, alla fine dell'anno 2014, ha scatenato le sue truppe contro l'umanità, che un mese dopo era prostata in ginocchio di fronte al nuovo imperatore evroniano.

Pikappa Custode Omega.jpg

Pikappa incontra il Custode della Camera Omega

Per i sucessivi duecento anni legioni di umani coolflamizzati hanno lavorato nelle viscere della Terra per trasformarla in un enorme pianeta-astronave, proprio come era un tempo Evron.

Dopo aver completato i lavori, la Terra è stata fatta uscire dal sistema solare e questo ha annullato gli effetti della microcontrazione che impediva i viaggi nel tempo.

Dopo aver fornito questa esauriente spiegazione, Odin consegna a Pikappa la chiave d'accesso della camera Omega, il livello più profondo della Ducklair Tower, informandolo che lì troverà l'occorrente per sconfiggere gli evroniani e impedire che tale apocalittico futuro si realizzi. Tornato nel passato e raggiunta la camera, il supereroe viene tradito dal Razziatore che ruba il biorigeneratore, un congegno in grado di guarire qualsiasi malattia e risanare i tessuti. Poco dopo la torre si trova sotto attaccato e alcuni guerrieri evroniani riescono a penetrare all'interno del livello Omega.

II episodioModifica

Pikappa Evroniani Trauma.jpg

Pikappa si scontra con guerrieri con la stessa capacità psichica di Trauma

Pikappa si trova costretto a scontrarsi con una pattuglia evroniana, ma in suo aiuto interviene il custode della camera Omega, un'intelligenza artificiale dall'aspetto molto simile a quello di Uno, che è stata attivata quando la Camera è stata aperta. Egli diviene la guida del supereroe in questa delicata missione e gli fornisce una nuova tuta da combattimento e un nuovo mezzo di locomozione.

Subito dopo Paperinik deve partire per la Nuova Zelanda, per la precisione verso Cape Dominion, dov'è nascosta la base evroniana posta sotto il comando di Nebula Faraday. Pikappa si intrufola nella base per carpire informazioni sui piani avversari, ma viene presto scoperto e -non volendo eliminare i suoi avversari come gli consiglia il Custode- si dà ad una precipitosa fuga. Tornato a Paperopoli, il supereroe decide di informare anche il generale Clint Westcock della terribile minaccia che grava sulla Terra.

III episodioModifica

Nonostante il fallimento della precedente missione, il Custode della Camera decide di inviare Paperinik sull'isola di Grimsey in Islanda, dove il professor Fairfax sta costruendo il primo dei motori a gravitazione necessari a trasformare la Terra in un enorme pianeta-astronave. oe Giunto sull'isola, Pikappa scopre che tutti gli abitanti sono fuggiti oppure sono prigionieri degli evroniani. Dopo essere penetrato nella base nemica, il supereroe non segue le istruzioni del Custode, che gli ordina di distruggere il motore ed eliminare Grrodon, ma preferisce agire di sua iniziativa concentrando i suoi sforzi nel tentativo di liberare i prigionieri. L'imperatore scaglia contro Pikappa tutti i suoi avversari, tra cui dei soldati potenziati, che, come il generale Trauma, hanno la capacità di nutrirsi della paura del nemico. Paperinik attinge a tutte le riserve della sua tuta, ma viene lo stesso sconfitto dagli alieni e deve scappare, abbandonando gli abitanti dell'isola nelle grinfie di Grrodon.

Rientrato alla Ducklair Tower il Custode, inizia a rimproverarlo furiosamente perché ha agito incoscientemente facendo scaricare completamente la tuta. In questo modo gli evroniani sono stati in grado di tracciarlo e adesso il grattacielo si trova sotto attacco.

IV episodioModifica

Riattivazione Uno.png

Everett Ducklair riattiva Uno

Ormai assediato e praticamente sconfitto, Pikappa si appresta a combattere la sua ultima battaglia, vestendo per l'occasione il suo vecchio costume e impugnando lo Scudo Extransformer. Intanto la redazione di Canale 00 è sotto attacco e Angus Fangus e Camera 9 vengono salvati all'ultimo da Pikappa, che si lancia contro gli alieni in una lotta senza speranza.
A nulla vale la coraggiosa resistenza di Paperinik che alla fine è costretto a barricarsi nella Camera Omega assieme al Custode. Quest'ultimo impone al suo alleato di distruggere il grattacielo per impedire che gli evroniani entrino in possesso degli armamenti e della tecnologia di Corona (questa decisione è stata scelta dai lettori in base al sondaggio che ha accompagnato la storia[2]).

Quando ormai tutto sembra essere perduto e Paperino sta registrando un messaggio d'addio per i cari Qui, Quo, Qua, appare dal nulla il Razziatore che conduce via con sé l'eroe, un attimo prima che la Ducklair Tower sparisca in un lampo abbagliante. I due, dopo aver incontrato di nuovo Odin Eidolon, tornano in Islanda e sbaragliano i soldati di Grrodon, distruggendo il motore a gravitazione e liberando gli abitanti prigionieri. Intanto l'esercito degli Stati Uniti, equipaggiato con un fucile devolutore di Tecnologia Ducklair, in grado di far regredire gli evroniani in spore (Pikappa ne aveva inviato gli schemi di costruzione), sferra un attacco decisivo contro le altre basi evroniane, vanificando i sogni di gloria e potenza di Grrodon. Proprio quest'ultimo durante lo scontro con Pikappa cade in una voragine, apparentemente andando incontro alla sua morte. L'invasione evroniana è scongiurata e il futuro alternativo è cancellato.

Paperinik e il Razziatore, usciti dalla base nemica assieme al professore Fairfax, si salutano a vicenda per quella che sembra l'ultima volta.
A fine episodio, si scopre che l'imperatore è ancora vivo e che è intenzionato a impossessarsi nuovamente del potere, "dovesse metterci cent'anni" come dice Grrodon stesso. Tempo dopo, notizie frammentarie su quanto è avvenuto sulla Terra, giungono anche ad Everett Ducklair, che per conoscere meglio tutti gli avvenimenti decide di riattivare Uno.

PersonaggiModifica

Elenco alfabetico di tutti i personaggi che compaiono nella storia.

Pikappa Evroniani.png

Pikappa lotta contro un guerriero evroniano durante l'attacco alla Ducklair Tower

IniziativeModifica

Sulla falsa riga della testata PKNA, la redazione si è prefissata l'obiettivo di non limitare l'esperienza di Potere e potenza ala sola storia a fumetto, ma di renderla la più interattiva possibile. Emblematico è proprio il sondaggio lanciato online per permettere al pubblico di contribuire allo svolgimento della trama. In occasione della pubblicazione della storia sono anche state lanciate le pagine ufficiali di Pikappa su Facebook e Twitter[4] e sono stati organizzati due incontri con la redazione al Museo WOM Spazio Fumetto di Milano.

Sul sito Topolino.it è stato lanciato un gioco in cui, nei panni di Paperinik si deve sconfiggere gli evroniani[5] e, come già detto, la pubblicazione della storia è stata accompagnata dal gadget estivo PK-Blaster. Infine sulla testata, proprio come ai tempi della prima serie, sono state ospitate alcune rubriche di approfondimento e di stampo umoristico.

SondaggioModifica

Al termine del primo episodio è stato chiesto ai lettori di esprimere il loro parere se distruggere o conservare la Ducklair Tower. Inizialmente i lettori hanno capito che venisse loro chiesto cosa far accadere nel secondo episodio (cosa alquanto improbabile, considerati i lunghi tempi di stampa della testata) e

Sondaggio potere e potenza.jpg

Situazione del sondaggio a pochi minuti dalla chiusura

solo alcuni giorni successivi lo stesso Francesco Artibani ha precisato in un'intervista, che l'esito del sondaggio avrebbe influenzato solo il quarto episodio, senza tuttavia alterarne la trama[6]. Erano previste due pagine alternative, che in base alla decisione dei lettori, sarebbero state scartate e non inserite nella bozza di stampa. Queste due tavole sono state inserite nella ristampa De Luxe pubblicata a maggio 2015[7].

Sino al 14 luglio 2014, sul sito di Topolino è rimasto disponibile un sondaggio[8] attraverso il quale i lettori hanno potuto esprimere la loro preferenza. Per uno scarto minimo ha trionfato la fazione che voleva distrutta la Ducklair Tower, tuttavia molti Pkers hanno contestato i risultati, criticando la scelta degli autori di servirsi dei propri profili Facebook per sollecitare il pubblico a votare per la distruzione della torre[9] e quindi di non aver permesso una vera e democratica possibilità di scelta.

Incontri con il pubblicoModifica

Murale Pikappa Sciarrone.jpg

Murale realizzato da Claudio Sciarrone al MuseoWOM Spazio Fumetto di Milano.

Durante il periodo della pubblicazione della storia, la redazione ha organizzato due incontri con il pubblico al WOM Spazio Fumetto il museo del fumetto e dell'illustrazione di Milano. Il primo evento, avvenuto il 12 luglio 2014[10], è stato un incontro tra il pubblico e gli autori della storia. Artibani, Pastrovicchio e Monteduro hanno raccontato la loro esperienza personale con la Saga di Pikappa, rispondendo a quesiti e domande dei lettori[11]

Il secondo appuntamento si è svolto il 31 luglio 2014[12] sempre a Milano. Si è trattato di un flash mob in cui ogni partecipante si è presentato con il proprio PK-blaster, il gadget estivo che accompagnava la pubblicazione della storia, per sfidarsi a un'avvincente battaglia a colpi di pistola.
Per l'occasione la redazione ha organizzato un dj-set e dei balli di gruppo, mentre il disegnatore Claudio Sciarrone ha realizzato un murale sulla facciata del Museo dedicato alla Saga di Pikappa.
I lettori che non hanno potuto recarsi nel capoluogo lombardo per partecipare all'evento, hanno potuto aderire all'iniziativa anche a distanza grazie a un concorso lanciato sulle pagine Facebook ufficiali di Topolino e di Pikappa.

RubricheModifica

Oltre alla storia a fumetti, sui quattro numeri di Topolino in cui è stata pubblicata Potere e potenza, hanno trovato spazio anche alcune rubriche di approfondimento o stampo umoristico:

  • Il Bigione di PK: presentato sul numero 3057 di Topolino e successivamente disponibile online[13], in cui sono riportate le informazioni basilari sui personaggi della saga, necessarie per tutti i lettori neofiti.
  • PK Blaster Team una sorta di fotoromanzo diviso in tre puntate in cui dei bambini armati di PK-Blaster e aiutati da Uno devono scontrarsi con gli evroniani.
  • Topointerviste agli autori della storia
  • Piccola encliclopedia di Evron: rubrica di stampo umoristico curata da Marco Bolla in cui, con una buona dose di comicità, vengono approfondite le passioni dei guerrieri evroniani[14].

Gadget PK-BlasterModifica

PK-Blaster.jpg

Il PK-Blaster

Il PK Blaster è un gadget componibile in cinque pezzi, uscito in allegato al settimanale Topolino nel mese di luglio 2014[15]. Il giocattolo è costituito da una pistola laser e un pettorale provvisto di un sensore che vibra e si illumina se colpito dal raggio laser. Oltre alla versione classica regalata in omaggio con Topolino, è disponibile una versione alternativa di colore rosso, venduta già montata con l'enigmistica di Pikappa: il RomPK[16].

IL gadget è stato realizzato graficamente da Fabio Pochet[17] e permette di effettuare dei combattimenti laser tra giocatori. Essendoci la possibilità di effettuare delle partite con numerosi partecipanti, sono stati organizzati dei raduni tra gli appassionati. Il primo si è svolto il 31 luglio 2014 per iniziativa della redazione di Topolino, l'altro invece durante la manifestazione Lucca Comics and Games 2014 [18].

RiconoscimentiModifica

  • La storia ha vinto un TopoOscar come Migliore storia ambientata nel mondo dei Paperi del 2014[19].

RistampeModifica

CuriositàModifica

Nelle quattro copertine di Topolino dedicate alla storia sono nascoste delle sigle alfanumeriche che si riferiscono agli autori e curatori della storia[20] Le sigle si riferiscono rispettivamente a:

Galleria delle copertineModifica

Le copertine dedicate alla storia.

NoteModifica

  1. [1] PK Laser Blaster - Topolino.it
  2. 2,0 2,1 [2] Sondaggio su Potere e potenza - PK hack.altervista.org
  3. [3] Vedi PKNA# 44 Sul lato oscuro
  4. [4] Pikappa Official - Facebook.com
  5. [5] Gioco PK Laser Blaster - Topolino.it
  6. [6] Sondaggio di Potere e Potenza - PK Hack.altervista.org
  7. [7] Potere e potenza De Luxe Edition - Topoinfo.org
  8. [8] Sondaggio di Potere e Potenza- Topolino.it
  9. [9] Torre su, torre giù - Balzar Corporation.blogspot.it
  10. [10] Incontro con gli autori - Topolino.it
  11. [11] Video integrale dell'evento - YouTube.com
  12. [12]PK-Blaster Flash Mob - Topolino.it
  13. [13] Il Bigione di PK - Topolino.it
  14. [14] Piccola enciclopedia di Evron - INDUCKS.com
  15. [15] Gadget PK-Blaster - Topolino.it
  16. [16] RomPK - PK Hack.altervista.org
  17. [17] Video di Fabio Pochet - vine.com
  18. [18] Evento raduno PK Blaster - Facebook.com
  19. [19] TopoOscar 2014
  20. [20] Pagina ufficiale Pikappa Official post del 9 ottobre 2014 - Facebook.com


Bacheca
Questa è una voce in Bacheca, una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 18 giugno 2015. Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso