Fandom

PaperPedia Wiki

Paperon de' Paperoni

3 207pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione32 Condividi
Disambigua Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Paperone (disambigua).



Paperino originale.png Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Paperon de' Paperoni
McDuck of Duckburg 1.jpg

Pittura ad olio di Carl Barks (1974)

Informazioni generali
Nome originale:Scrooge McDuck
Codice Inducks:US
Data di nascita:1867 (secondo Don Rosa), in Scozia, a Glasgow

1897 (secondo Guido Martina), nel Klondike

Specie:Papero antropomorfo
Genere:Maschio
Residenza:Paperopoli
Creato da:Carl Barks
Fumetti
Debutto in:15 dicembre 1947

Paperino e il Natale sul Monte Orso

Alter ego:Tuba Mascherata
Parenti più stretti:
Televisione
Debutto in TV:1967 in Scrooge McDuck and Money
Voce originale:Alan Young
Voce italiana:
  • Mario Milita
  • Gigi Angelillo
  • Giorgio Lopez


"A me piace tuffarmi nel denaro come un pesce baleno, e scavarci gallerie, come una talpa, e gettarlo in aria e farmelo ricadere sulla testa!"
Paperone su quello che gli piace fare con i suoi tre ettari cubici di denaro
"Bada a come parli! Io sono Paperon de' Paperoni, e se fai qualcosa che non mi piace compro la città intera e ti licenzio!"
Paperone, dopo essere stato arrestato per aver scatenato una rissa tra scavatrici con Paperino, la notte di natale, Paperino e la scavatrice, Carl Barks
"Ladri di più nobile stirpe di te mi hanno reso cauto, scaltro e litigioso! Ma tu... tu mi hai fatto arrabbiare"
Paperone a Cuordipietra Famedoro, Saga di Paperon de' Paperoni, Don Rosa
"Il tempo è denaro"
Paperon de' Paperoni
"Il talento non esiste! Esistono soltanto l'ispirazione e l'ambizione, e le mie sono roventi!"
Paperon de' Paperoni nella saga di Don Rosa, Il capitano-cowboy del Cutty Shark[1]
Paperon de Paperoni.jpg

Paperone mentre nuota nei suoi "pargoletti".

Paperon de' Paperoni (in originale Scrooge McDuck) è un personaggio Disney dell'universo dei paperi, universalmente noto come papero più ricco del mondo. Scozzese, nato da umile famiglia, ma con un passato molto prestigioso, Paperone costruì da solo, in più di settant'anni, un'enorme fortuna, in continuo aumento.

Attualmente risiede a Paperopoli, nel suo deposito-ufficio contenente tre ettari cubici di dollari. L'immenso patrimonio contenuto in quell'edificio, senza contare i soldi depositati in banca e guadagnati dalle imprese, ammonta a cinque multiplusilioni, nove impossibilioni, sette fantasticatrilioni di dollari e dodici cent[2].

Paperone è lo zio di Paperino, Gastone e Paperoga, prozio di Qui, Quo, Qua; fratello di Ortensia e di Matilda e figlio di Piumina O'Drake e Fergus de' Paperoni.

Debutto Modifica

Paperon de' Paperoni comparve per la prima volta nella storia Il Natale di Paperino sul monte Orso, scritta e disegnata dall'artista statunitense Carl Barks e pubblicata nel dicembre 1947, per poi essere riscritta e ridisegnata da Don Rosa nel dodicesimo capitolo della saga di Paperon de' Paperoni. Il personaggio inizialmente era stato creato per comparire in questa storia soltanto ma venne presto riutilizzato dal suo creatore, fino a diventare oggi uno dei personaggi Disney più famosi e utilizzati.

Il Maestro dell'Oregon volle utilizzare anche per il fumetto Disney lo stereotipo dello zio ricco, molto in voga nel cinema americano dell'epoca e si ispirò alla striscia a fumetti The Gumps che aveva introdotto proprio questa caratteristica. Ovviamente, come suggerisce il nome originale del personaggio (Scrooge McDuck), Barks prese spunto anche dal protagonista de Il Canto di Natale, famoso romanzo dello scrittore Charles Dickens.

Barks fece evolvere il suo personaggio, da cinico misantropo a intrepido avventuriero, riuscendo a farlo amare al grande pubblico. Nel 1953, alla quarta avventura di questo personaggio, fu lanciata la testata regolare Uncle Scrooge e Paperone non rimase solo un'esclusiva barksiana, ma divenne patrimonio di tutti gli autori Disney, entrando a pieno titolo nell'universo dei paperi.

In Italia, già nel 1952 dopo la pubblicazione di poche avventure barksiane, Guido Martina sceneggiò la storia: Topolino nella valle dell'Incanto pubblicata su Topolino 44 e in cui compariva Paperone. L'anno successivo la copertina del numero 66 fu dedicata proprio al papero con il cilindro, un riconoscimento conferito solo ai personaggi più famosi ed amati.

Evoluzione del personaggio Modifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Evoluzione di Paperon de' Paperoni.

Il personaggio di Paperone subì nei primi tempi una notevole variazione sia fisica che psicologica ad opera di Carl Barks.

Inizialmente, infatti, lo disegnava come un vecchio Papero, con basette rettangolari sotto il mento, un becco lungo e rugoso, con la testa spelacchiata, dal carattere acido e asociale, emulando in tutto e per tutto il personaggi di cui portava il nome: Ebenezer Scrooge, protagonista del racconto A Christmas Carols di Charles Dickens. Tuttavia, l' "Uomo dei Paperi" decise di riutilizzare il personaggio e, lentamente, ne modificò sia carattere che la fisionomia, fino a farlo divenire il Paperone attuale, con le basette rotonde, il becco più corto, vestito con palandrana e cilindro, un po' tirchio, con sbalzi di generosità e di umore.

Storia di Paperone secondo Don RosaModifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Saga di Paperon de' Paperoni.
Scrooges1stAppearance.png

Prima apparizione di Paperone.

Paperone nacque a Glasgow, in Scozia, nel 1867, da una famiglia di minatori. Il giorno del suo decimo compleanno, il padre regalò al giovane papero un kit da lustrascarpe. Paperone partì al lavoro e servì subito il suo primo cliente (mandato dal padre di paperone, Fergus, con una moneta trovata). Il paperino cadde stremato per il lavoro e l'uomo lo pagò con 10 centesimi americani, che in Scozia non valevano niente; quel decino sarebbe poi diventato la Numero Uno.

Paperone capì subito che il mondo del lavoro era difficile e da quel momento si impegnò al massimo, vendendo prima legna poi torba per i ricchi. Un giorno mentre raccoglieva la torba vicino al castello della sua famiglia vide i Whiskevilles, nemici del clan de' Paperoni, che volevano trovare il tesoro di Quaquarone de' Paperoni profanando il cimitero del clan de' Paperoni. Appena lo videro cercarono di catturarlo ma Paperone si salvò entrando nel castello in cui incontra il fantasma del suo avo Quaquarone, che lo aiuterà a scacciare i profanatori e gli darà lo spunto di andare in America. Dopo molti anni Paperone si ritrovò a lavorare nel Klondike, dove fece fortuna e si innamorò di Doretta Doremì e con essa visse per un mese nella sua concessione della Valle dell'Agonia Bianca.
Dopo innumerevoli sforzi tornò a Glasgow ricco, quando ormai sua madre era già morta. Evitato e deriso dai suoi compaesani, decise di partire con le sorelle alla volta dell'America, dove aveva acquistato un terreno.

I tre arrivarono in Calisota, più precisamente a Paperopoli, dove fecero la conoscenza di una famiglia di contadini: la famiglia Duck. Ortensia e Quackmore Duck, figlio di Nonna Papera, si innamorarono subito. Essi condividevano una vita non molto fortunata e un gran bel caratteraccio e, infatti, da loro sarebbe poi nato Paperino. Paperone sul terreno che aveva acquistato, ribattezzato Collina Ammazzamotori, costruì il suo Deposito, dove un tempo era sorto il vecchio forte Paperopoli.

Dopo un lungo periodo di viaggi intorno al mondo, Paperone diventò, nel 1930, il papero più ricco del mondo. Nonostante la rottura con la famiglia, Paperone fece conoscenza di Paperino e Qui, Quo, Qua 17 anni dopo e saranno proprio loro a spronarlo a tornare in affari, dopo il suo precedente ritiro.

La morteModifica

La morte di Paperone.jpg

La vignetta di Don Rosa con la tomba di Paperone.

Don Rosa, celebre autore di fumetti, nonché creatore della Saga di Paperon de' Paperoni, disegnò una vignetta non canonica e non ufficiale per un concorso su una rivista.

La vignetta venne pubblicata nel 1991 e mostra la lapide del miliardario con le date di nascita e di morte e con la scritta "Fortuna favet fortibus" ("La sorte aiuta gli audaci"). Vicino alla tomba ci sono Paperino e Paperina che si tengono per mano, probabilmente sposati, e piuttosto anziani, con vicino i tre nipotini ormai cresciuti.   

A proposito della vignetta Don ha dichiarato che la data 1967 è irrealistica in quanto sicuramente è vissuto più a lungo per poter aver fatto tutte le avventure narrate da lui e da Bark. Inoltre, nel caso di una morte, si immagina la tomba del suo protagonista a Paperopoli, poiché Paperone non era molto attaccato al Castello de' Paperoni, come lo erano le sue sorelle. Tuttavia il discepolo di Barks ha detto che la sepoltura sarebbe solo simbolica: infatti, qualora dovesse ideare una storia sulla morte di Paperone, immaginerebbe di farlo perire in una grande ed eroica avventura, tanto che il corpo non verrebbe mai più ritrovato.[3]

Rosa, inoltre ha sempre tenuto a sottolineare la non canonicità di questa vignetta, che lui realizzò per una rivista di appassionati tedesca, che aveva lanciato un concorso intitolato "Ehi Paperina! Cos'è successo a Paperone?"a cui parteciparono diversi fumettisti Disney.[4]

Il figlioModifica

Don Rosa lascia intendere che durante il tempo in cui Paperone portò la Stella del Polo Doretta Doremì a lavorare per un paese nella Valle dell'Agonia Bianca i due ebbero un rapporto. Secondo alcune teorie da questo rapporto è nato un ipotetico figlio/figlia che poi avrebbe portato al personaggio Scarpiano Paperetta Ye-Ye. Paperetta Ye-Ye ufficialmente viene presentata come nipote di Doretta, non si sa se in quanto figlia di fratelli/sorelle di Doretta o figlia di un ipotetico figlio/a di Doretta.

Timeline secondo Don RosaModifica

  • 1867: Paperone nasce a Glasgow, in Scozia, da Fergus de' Paperoni e Piumina O'Drake. Avrà due sorelle, Matilda e Ortensia.
  • 1877: Paperone diventa un lustra-scarpe, ma il suo primo cliente, su richiesta dello stesso Fergus, lo froda, pagandolo con dieci centesimi Americani. Paperone prende la moneta, che diventerà il simbolo del suo successo.
  • 1880: Paperone emigra negli Stati Uniti. Per primo incontra suo zio Angus "Manibuche" de' Paperoni, traghettatore del Mississippi e con lui si scontra contro la banda Bassotti, una famiglia di criminali, che rimarranno suoi nemici per il resto della sua vita.
  • 1882: Lo zio si ritira e lascia la sua barca, il Dilly Dollar, a Paperone. I Bassotti distruggono la barca e Paperone decide di cercare fortuna nel "west": lì verrà assunto come cowboy dal re del bestiame Murdo MacKenzie (figura storica, realmente esistita, una delle tante incontrate da Paperone). Qui incontrerà anche un giovane, il futuro presidente statunitense Theodore Roosvelt.
  • 1883: Paperone diventa un minatore, scavando alla ricerca di argento e rame.
  • 1885: Fergus chiede a suo figlio di ritornare in Scozia per un'importante affare di famiglia. Solo una settimana prima di partire, incontra e diventa amico del milionario Howard Rockerduck, diventato ricco durante la corsa all'oro in California nel 1849. Conosce anche il figlio di Howard, John, che diventerà, una volta adulto, il principale rivale in affari di Paperone.
  • 1886–1889: Paperone cerca oro in Sud Africa. Durante il suo primo anno, salva la vita ad un papero, Cuordipietra Famedoro (sebbene Paperone abbia conosciuto il suo nome solo molti anni dopo). Dopo poco tempo, Cuoridipietra scappa con l'attrezzatura di Paperone e i due diventano nemici, per il resto della loro vita. In america, Cuordipietra diventerà il secondo papero più ricco del mondo.
  • 1889–1893: Paperone torna negli Stati Uniti, incontrando personaggi storici, come Buffalo Bill e Geronimo. La sua ricerca d'oro, però, fallisce nuovamente.
  • 1893–1896: Paperone cerca, inutilmente, oro in Australia.
  • 1896–1899: Paperone cerca oro nel Klondike. Qui incontra la proprietaria del saloon, Doretta Doremì. Paperone avrà una storia di odio/amore per il resto della sua vita. Nel Klondike Paperone troverà finalmente l'oro, a partire dalla pepita Uovo d'Anatra.
  • 1897: La madre di Paperone, Piumina O'Drake, muore a 57 anni, a Colle Fosco.
  • 1899–1902: Paperone diventa milionario a compra una banca. Inizia la creazione di un piccolo impero finanziario. Nel 1902 Paperone diventa miliardario.
  • 1902: Paperone torna in Scozia e decide di andare in America con Matilda e Ortensia. Sempre nel 1902, la notte prima della partenza dei figli, Fergus de' Paperoni, a 67 anni, muore. Paperone, Ortensia e Matilda sono gli ultimi del clan de' Paperoni (Angus era morto nel 1901, mentre per la morte dello zio Jake, sicuramente anteriore al 1902, non si conosce la data). Paperone decide di stabilire a Paperopoli, piccolo villaggio del Calisota (USA), la sede del suo impero economico.
  • 1909–1930: Entrambe le sorelle rimangono a Paperopoli a gestire l'impero del fratello, mentre Paperone gira il mondo, espandendo il suo impero in tutti i continenti. Il 9 giugno 1920 nascono Paperino e Della da Ortensia e Quackmore Duck.
  • 1930: Paperone diventa il papero più ricco del mondo, ma, dopo aver conosciuto i nipoti e litigato con la sua famiglia, rimane solo.
  • 1942: Paperone, depresso e stanco, decide di ritirarsi dagli affari.
  • 1947-oggi: Paperone incontra nuovamente il nipote Paperino e i suoi nipotini Qui, Quo, Qua, figli di Della e decide di tornare nuovamente attivo, attirando l'attenzione dei parenti e di vecchi e nuovi nemici.

Famiglia Modifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Albero genealogico.

Paperone è l'ultimo discendente maschio del suo clan e, anche se non sembra, è molto legato alla sua famiglia e all'onore della stessa, come evidenziato dalla Saga di Don Rosa nella quale si impegna a scacciare i Whiskervilles[5] che stavano profanando il cimitero del clan o paga tutte le tasse del castello, per evitare che venga pignorato e messo all'asta[6].
Secondo Don Rosa, Paperone ha due sorelle: Matilda e Ortensia sposata con Quackmore Duck, dal quale ha avuto Paperino e Della Duck.

Altri parenti acquisiti sono i figli di Elvira Coot (alias Nonna Papera) e Humperdink Duck: Daphne Duck ed Eider Duck e i loro figli Gastone e Paperoga.
Qui sotto è schematizzato l'albero genealogico ricostruito da Don Rosa

Albero.png

RicchezzaModifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Fortuna di Paperon de' Paperoni.
Paperon-de-paperoni.jpg

Paperone tra le sue ricchezze e i suoi tesori

Molti, dai disegnatori ai lettori, hanno tentato di definire a quanto ammonti il patrimonio di Paperon de' Paperoni.

Il valore esatto è però oggetto di dispute già da parte dei suoi autori, che spesso lo indicano utilizzando unità di misura da loro inventate: Carl Barks stima la ricchezza di Paperone in 1 multiplujilione, 9 obsquatumatilioni, 623 dollari e 62 centesimi; mentre il suo allievo Don Rosa nella Saga ne dà una stima di 5 multiplujilioni, 9 impossibidilioni, 7 fantasticatrilioni di dollari e 16 centesimi, gli autori italiani lo stimano a tre ettari cubici di denaro.
Con complicati conteggi, è stato calcolato che la fortuna di Paperone contenuta nel solo deposito di Paperopoli ammonterebbe a un totale di 2000 miliardi di dollari.


La rivista Forbes che pubblica annualmente la classifica dei miliardari del mondo, da alcuni anni ha iniziato a pubblicare anche la Forbes Fictional Fifteen, ovvero una classifica dei miliardari nel mondo della finzione comprendente tra gli altri Gordon Gekko, Lex Luthor, Bruce Wayne e Charles Montgomery Burns. In questa classifica gli autori non potendo stimare i possedimenti sconfinati di Paperone hanno deciso di prendere in considerazione esclusivamente il denaro accumulato all'interno del deposito - i famosi tre acri cubi (ettari nella versione italiana) di denaro. In questa speciale classifica Paperone conquista finalmente la prima posizione nel 2007, in seguito al rialzo del prezzo dell'oro con un patrimonio di 28,8 miliardi di USD[7]. Nel 2010 scende invece al secondo posto dopo Carlisle Cullen, con un patrimonio stimato di 33,5 miliardi di Dollari[8].

Il vasto deposito De' Paperoni

Di certo si sa che Paperone divenne miliardario nel 1902 e che dal 1930 nell'universo dei paperi è sempre stato il più ricco del mondo, superando ogni avversario. Le sue ricchezze totali, costituite da azioni, obbligazioni, immobili, imprese industriali e commerciali, banche, assicurazioni, miniere, materie prime rare e da tantissimi altri valori di ogni tipologia esistente che, per ovvi motivi di spazio, non sono presenti nel Deposito, sono veramente sconfinate, dilatate all'inverosimile e (quasi) illimitate, caratterizzate da un tasso di crescita annuo grandissimo e costante.

Rivali e nemici Modifica

Famedoro.png

Cuordipietra Famedoro, uno dei principali nemici di Paperone.

Paperone, un po' per il suo carattere scontroso, un po' per la sua immensa ricchezza e la sua bravura negli affari, nel corso della sua vita si è fatto numerosi nemici. Segue un elenco dei più pericolosi e ricorrenti, tutti quanti inventati da Carl Barks.

AmeliaModifica

Amelia è una fattucchiera che vive alle pendici del Vesuvio, vicino a Napoli. È stata creata dall'artista Carl Barks nel 1961.
È una dei rivali principali di Paperone più pericolosi, dato che ha a sua disposizione la magia. Il suo intento è quello di rubare la Numero Uno per fonderla nel vulcano e forgiare una amuleto che la faccia diventare la più ricca del mondo. Di solito è sempre in compagnia del suo corvo Gennarino.

Banda BassottiModifica

La Banda Bassotti è il nome di una famiglia criminale, creata sempre dal genio di Carl Barks, ed è una delle organizzazioni criminali più famose Paperopoli, ma possiede ramificazioni in ogni parte del mondo.

Sono indubbiamente i principali nemici di Paperone. Il loro obiettivo più importante e sogno proibito è quello di depredare il Deposito del multimiliardario: i tentativi hanno regolarmente esito negativo, anche se non sempre sono del tutto improduttivi. I Bassotti vivono in una roulotte nella periferia di Paperopoli; tra loro si distinguono per il numero di matricola sulla maglia rossa, che è una combinazione delle cifre 176-176.

BrutopiaModifica

La nazione della Brutopia è uno stato bellicoso, agguerrito e guerrafondaio, nemico di Paperone fin da quando lui ha battuto tutti i record di ricchezza. Spie brutopiane pedinano il miliardario ventiquattr'ore su ventiquattro, per carpirgli importanti segreti finanziari e non esitano a servirsi di metodi violenti e illegali pur di impossessarsi di importanti informazioni.

Cuordipietra FamedoroModifica

Cuordipietra Famedoro è un disonesto multimiliardario sudafricano di origine boera, rivale di Paperone, che ha fatto la sua ricchezza cercando diamanti nelle miniere a cielo aperto del Continente Nero.

Paperone lo conobbe casualmente in Africa quando era in cerca d'oro[9]. Famedoro è il rivale di Paperone preferito dai disegnatori americani e danesi, mentre in Italia compare solo in rare storie perché il ruolo di antagonista è svolto per lo più da Rockerduck.

John D. RockerduckModifica

Rockerduck appare per la prima volta nella storia barksiana Zio Paperone e la superbenzina, come un personaggio secondario che non avrebbe più dovuto comparire in altre avventure. In seguito il personaggio è stato ripreso da Guido Martina, che ne definì meglio la caratterizzazione e lo introdusse in Italia, dove ricopre il ruolo del il principale antagonista di Paperone.

Diversamente da suo padre (Howard Rockerduck), CuordiPietra e lo stesso Paperone, Rockerduck non ha dovuto faticare per diventare ricco, avendo ereditato tutto il cospicuo patrimonio di famiglia.

Soapy SlickModifica

Soapy Slick, di professione usuraio, fu il primo e unico creditore di Paperone durante i tempi della corsa all'oro, nel Klondike. Il papero, infatti, fu costretto a chiedergli un prestito per l'acquisto dell'attrezzatura da cercatore d'oro con un interesse del 100%. Fuggito a Dawson, Slick riuscì ad arricchirsi e ad espandere la sua attività grazie al gioco d'azzardo, aprendo un casinò galleggiante.

Amori e relazioniModifica

Doretta DoremìModifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Storia di Doretta e Paperone.
Doretta e Paperone.jpg

Doretta e Paperone.

Doretta Doremì era una cantante di un locale Dawson ai tempi della corsa all'oro di cui si innamorò Paperone, venendo ricambiato.

Paperone provò subito qualcosa per la giovane e indipendente papera, allora affettuosamente soprannominata la "Stella del Polo" di Dawson, ma al loro primo incontro lei lo drogò per derubarlo. Doretta infatti si serviva di questo stratagemma per impossessarsi delle fortune degli ingenui cercatori, ma nei confronti di Paperone, iniziò a provare qualcosa. I due però erano troppo orgogliosi per esternare il loro sentimenti e amarsi e, nonostante il mese in convissero nella concessione mineraria di Paperone, non si fidanzarono mai

Paperone conserva nel suo "baule dei ricordi" un ciocca dei capelli biondi di Doretta, che ritiene il suo oggetto più prezioso, ancora più della Numero Uno, della Pepita uovo d'anatra, del castello de' Paperoni e del Deposito stesso.

Brigitta Mc BridgeModifica

Tumblr l1reomuLJk1qbx4n6.png

Brigitta all'inseguimento di Paperone

Paperone, soprattutto nei fumetti di produzione italiana, è insistentemente corteggiato da una papera: Brigitta Mc Bridge, inventata nel 1960 da Romano Scarpa. Nelle prime storie sembrava che mirasse più che altro al denaro del miliardario e che fosse un arrampicatrice sociale, ma col tempo il suo aspetto più venale è stato sempre più mitigato sino a farle provare un amore genuino e disinteressato per Paperone.

La papera molto spesso è davvero assillante e tenta sempre di avere momenti intimi con Paperone facendosi invitare a cena o a teatro. Il vecchio papero, però respinge spesso le insistenze di Brigitta, spesso anche in modo violento. In realtà il miliardario - pur non dandolo a vedere e nascondendolo persino a se stesso - ha una qualche simpatia per Brigitta, anche se è ben lontano da considerarla come futura consorte.

In un episodio, in cui Paperone viene mandato in un universo alternativo da un altro se stesso, apprende di essere sposato proprio con la papera in questione e di vivere con lei nel deposito.

I tesori Modifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Tesori di Paperon de' Paperoni.

Paperone conserva nel suo "Baule dei ricordi" numerosi cimeli della sua vita di gioventù: ricordi di avventuri, monili preziosi o semplicemente oggetti a cui è particolarmente legato, che non venderebbe per niente al mondo.

Numero UnoModifica

La Numero Uno è una moneta dal valore di dieci centesimi di dollaro, primo soldo guadagnato da Paperon de' Paperoni nel 1877, quando a soli dieci anni faceva il lustrascarpe a Glasgow. Paperone ha sempre conservato con premura e affetto il suo primo soldino sino a considerarlo un vero e proprio portafortuna. Infatti nelle storie a fumetti in cui appare, la Numero Uno è di solito è custodita in una teca di vetro, appoggiata su un cuscino di velluto rosso, proprio come se fosse un gioiello.

Orsetto TeddyModifica

L'orsetto Teddy, un morbido peluche in vendita negli Stati Uniti nei primi anni del Novecento e di clamoroso successo (è il prototipo di tutti gli "orsacchiotti" moderni), creato dal presidente Theodore Roosevelt.

Paperone ne ha l'originale e ritiene che rappresenti uno dei più clamorosi fiaschi affaristici. Infatti, dopo aver vissuto assime a Roosevelt in persona, avventure incredibili durante la costruzione del canale di Panama per fermare un potenziale neo dittatore, Paperone riesce a convincere il presidente a pagare una grossa cifra per l'acquisto di un terreno, ma al momento delle trattative il papero beve per sbaglio una bevanda locale ad altissima gradazione alcolica e cade in coma etilico.

Così, dovendo chiudere le trattative al più presto, Theodore chiede alle sorelle di Paperone, Matilda e Ortensia, di scegliere per lui un adeguato compenso: Ortensia, per mortificare l'avidità del fratello, sceglie il prototipo di orsetto del presidente, che la moglie chiama Teddy. Dopo molti anni, grazie a una saggia osservazione di Qui, Quo, Qua, Paperone si rende conto che quell'orsetto è diventato preziosissimo e lo vende all'asta per un'enorme cifra.[10].

Orologio d'argentoModifica

Vecchio cipollone in argento, regalato a Paperone insieme ad una dentiera d'oro (da lui poi venduta) del duca Bambaluc de' Paperoni dai genitori, come buono auspicio (e anche in caso di necessità economiche) per la partenza in America. Paperone gli è molto affezionato, perché gli ricorda la sua famiglia[11].

Concessione del fosso dell'agonia biancaModifica

Il vecchio atto di concessione (per altro non valido, dato che Paperone non vi ha mai pagato le tasse) del fosso dell'Agonia Bianca è uno dei ricordi preferiti del vecchio cilindro. Per guadagnarselo, infatti, ha dovuto lottare contro il freddo, i briganti, i militari e la stessa Doretta, che per un po' di tempo non ebbe altro scopo se non quello di impossessarsi della riserva aurifera di Paperone[12].

Pepita uovo d'anatraModifica

La pepita uovo d'anatra è un'enorme pepita, grande press'a poco quanto un uovo d'anatra (da qui deriva il buffo nome) che Paperone rinvenne nel fosso dell'Agonia Bianca, quando era un giovane cercatore d'oro.

Benché avesse un valore inestimabile, il vecchio cilindro non la vendette mai, poiché rappresenta per lui tutte le fatiche che aveva dovuto compiere per diventare ricco[13], e la conserva ancora oggi nel suo baule dei ricordi.

Rubino striato Modifica

il rubino striato è il leggendario gioiello che ispirò la creazione delle uova Febergè che comprò da dei banditi e decise di non separarsene mai più ma fu costretto ad abbandonarlo per liberarsi del gongoro dato che un capo di una isola del pacifico del sud glielo prese per bloccarlo.

Apparizioni animateModifica

Canto di Natale di TopolinoModifica

Paperone fece un apparizione col nome di Ebezener Scrooge nel Canto di Natale di Topolino. Paperone è il personaggio principale della storia è ricopre il ruolo che nel romanzo originale di Charles Dickens ricopre il suo omonimo miliardario.

Duck Tales Modifica

632px-Ducktalesmoney.jpg

Zio Paperone assieme ai suoi nipoti nella sigla della serie Duck Tales

Nella seria televisiva Duck Tales, Paperone, tiene presso di sè i suoi nipotini Qui, Quo, Qua. Al contrario del classico Paperone è molto più giovane e meno irritabile nel cartone animato, anche se resta sempre particolarmente avaro.

Nella saga, Paperone, è concentrato perlopiù nel cercare tesori e ricchezze con i suoi compagni di viaggio, ma è anche impegnato a difendere il suo patrimonio dai suoi avversari. Rimane, tuttavia, ancora avaro per i suoi soldi.
Paperone ha un codice d'onore che recita: l'unico modo per guadagnarsi i soldi e "guadagnare la piazza" e lui fa di tutto per contrastare quelli che cercano di ottenerli in modo disonesto. Questo "codice" lo usa anche per ricordare a se stesso di essere sempre il più corretto possibile in base alla massima: "Paperon de' Paperoni è bravo come l'oro".

Egli esprime inoltre un gran rammarico per le persone che lo vedono come un bugiardo, avido e imbroglione. Nella serie, viene posta l'attenzione al fatto che non sia l'oro non è la cosa a cui tiene di più, ma la famiglia. Infatti in un un episodio Paperone, vittima di un incantesimo, si innamora di una dea e pur stare con lei rinuncia a tutto il suo denaro, ma realizzando che dovrà abbandonare anche i nipotini, trova dentro di sé la forza per vincere il sortilegio.

House of MouseModifica

ScroogeOnHOM.jpg

Paperone nella serie House of Mouse

Paperone appare in alcuni episodi della serie televisiva House of Mouse. Un episodio rilevante è quello dove Paperone compra l'House of Mouse da Gambadilegno. Paperone stravolge l'intero spettacolo che i personaggi Disney inscenavano tutte le sere, sostituendo persino Qui, Quo, Qua (i musicisti del club) con una radio. Alla fine osserva che i suoi tagli al bilancio hanno allontanato il pubblico, così accetta di rivendere nuovamente il club a Gambadilegno.

Mickey Mouse WorkModifica

Paperone vanta sole tre apparizioni in questa serie. Nell'episodio "Il giro del mondo in 80 giorni", prende il ruolo dell'antagonista principale. Topolino dovrà compiere il giro del mondo in 80 giorni, altrimenti perderà la scommessa con Paperone e gli dovrà dare tutta la sua fortuna. Nel cortometraggio "Sogno di una notte di mezza estate" interpreta il ruolo di zio di Paperino e va dal duca Pico de Paperis dopo che la donna (Minni) si rifiuta di sposare Paperino (sposare Paperino). Alla fine Paperino sposerà Paperina e Minni Topolino.

Mickey's Once Upon a ChristmasModifica

Paperone, insieme a Paperina e zia Gertie visita Paperino e i nipotini il giorno di Natale. Dopo cena tutta la famiglia si riunisce per intonare canzoni natalizie al suono del pianoforte, gli adulti sono ricolmi dell'atmosfera natalizia, ma i nipotini cercando di ravvivare l'atmosfera, distruggono lo strumento.

Pippo nel palloneModifica

Paperone appare anche come personaggio principale nel cartone animato Pippo nel pallone del 1986. La storia parla di Paperone che deve conquistare con la squadra di cui è proprietario il campionato e lo farà riuscendo a sconfiggere la Banda Bassotti, la sua diretta sfidante.

Topolino strepitoso Natale!Modifica

830px-Twiceuponaxmas 140.jpg

Zio Paperone nel cartone Topolino strepitoso Natale!

Nelle vacanze di Natale, Paperone, si trova nella sua villa e invita Paperino, Paperina e i suoi ragazzi per tutta la stagione invernale. È la vigilia di Natale e si radunano a tavola, quando Paperone va a prendere i biscotti, ma i nipotini li avevano già mangiati tutti e per punizione vengono spediti in camera.

Paperone, intenerito, va per parlare con loro e spiega che se continuano a fare i cattivi finiranno sulla "lista dei cattivi" di Babbo Natale e riceveranno solo carbone, gli racconta anche che lui non ricevette mai quello che desiderava proprio perché era sulla lista dei cattivi.Qui, Quo, Qua, il giorno dopo, si vanno direttamente al Polo Nord per inserire i loro nomi sulla "lista dei buoni". Tuttavia quando stanno per apporre i loro nominativi, si sentono in colpa per compiere un gesto tanto audace e scrivono quello del loro zio Paperone.

Il mattino dopo, Paperone, finalmente ha ottenuto quello che ha sempre chiesto a Babbo Natale: una cornamusa, in più arrivano i giochi per Qui, Quo, Qua e dei tappi per le orecchie a Paperino per non essere costretto ad ascoltare le melodie suonate da suo zio.

Zio Paperone e i soldiModifica

5yx5.jpg

Paperone nel suo primo cortometraggio animato

È la prima apparizione in forma animata di Paperone è in un cortometraggio Disney del 1967 intitolatosi appunto Zio Paperone e i soldi, nel quale insegna ai suoi nipotini alcuni suggerimenti di base finanziaria.

60° anniversarioModifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce 60° anniversario di Paperon de' Paperoni.

In occasione del 60° anniversario della creazione del personaggio di Paperon de' Paperoni (1947-2007), l'autore e disegnatore americano Don Rosa realizzò, nel 2007, dodici tavole rappresentative di Paperone, che sono uscite con cadenza mensile, con un'immagine centrale che raffigura un aspetto delle avventure del papero e attorno scene rappresentative, prese da storie esclusivamente di Carl Barks.

Curiosità Modifica

  • Paperone, secondo una vignetta non canonica e non ufficiale (considerata irrealistica dallo stesso creatore) di Don Rosa, sarebbe morto nel 1967, proprio l'anno in cui Carl Barks si ritirò a vita privata e andò in pensione.
  • Don Rosa lascia intendere che durante il mese del 1897 in cui Paperone trascinò Doretta Doremí a lavorare nel fosso dell'Agonia Bianca, la stella del polo rimase incinta. Il figlio\figlia nasce per forza nel 1898 quando Paperone é ancora nel Klondike ma non si sa se lui ne sia a conoscenza o no. Questo figlio di Zio Paperone sarebbe in seguito diventato il padre\madre di Paperetta Yè-Yè. Così, Paperone sarebbe addirittura nonno di Paperetta. Inoltre, se questo figlio fosse maschio, Paperetta farebbe di cognome de' Paperoni.
  • Nel 2017 saranno passati 70 anni dalla prima apparizione di Paperon de' Paperoni.

Voci correlateModifica

NoteModifica

  1. Elenco di citazioni di o su Paperon de' Paperoni
  2. Si veda, a questo proposito, la voce Fortuna di Paperon de' Paperoni
  3. [1] Dichiarazioni di Don Rosa sulla morte di Paperone
  4. [2] Ufficiosità della morta di Paperone disegnata da Don Rosa
  5. L'ultimo del Clan de' Paperoni, Saga di Paperon de' Paperoni
  6. Il nuovo proprietario del Castello de' Paperoni, Saga di Paperon de' Paperoni
  7. Classifica Forbes 2007.
  8. Classifica Forbes 2010.
  9. Vedi la storia Il terrore del Transvaal
  10. L'astuto papero del varco di Culebra, Saga di Paperon de' Paperoni
  11. L'ultimo del Clan de' Paperoni, Saga di Paperon de' Paperoni
  12. L'argonauta del Fosso dell'Agonia Bianca - La prigioniera del fosso dell'agonia bianca, Saga di Paperon de' Paperoni
  13. L'argonauta del Fosso dell'Agonia Bianca, Saga di Paperon de' Paperoni


Personaggi
Gli abitanti di Topolinia

La famiglia Mouse
Albemarle Topi  · Jeremy Mouse  · Massimiliano Topo  · Melody e Millie  · Minni  · Tip e Tap  · Top de Tops  · Topolinda  · Topolino  · Topolino Kid

La gens Pippa
Gilberto de Pippis  · Indiana Pipps  · Max Goof  · Nonna Peppa  · Pippo  · Pipwolf  · Sfrizzo de Pippis  · Super Pippo

Amici e altri parenti
Atomino Bip Bip  · Bruto  · Capitan Mastrorocco  · Clarabella  · Commissario Basettoni  · Cugino Hobi  · Duepiedi  · Eta Beta  · Estrella Marina  · Eurasia Tost  · Flip  · Gancio  · Ice  · Ispettore Manetta  · Marlin  · Manny  · Marzabar  · Musone  · Nataniele Ragnatele  · Nocciola  · Orazio Cavezza  · Ortensia (gatta)  · Oswald il coniglio fortunato  · Pacuvio  · Patrizia Porcelli  · Petulia  · Pluto  · Professor Enigm  · Rock Sassi  · Sentinel  · Toppersby  · Zapotec  · Zenobia

Nemici e avversari
 · Doctor Kranz  · Eli Squick  · Giuseppe Tubi  · Macchia Nera  · Pierino e Pieretto  · Pietro Gambadilegno  · Pirata Orango  · Plottigat  · Sgrinfia  · Spia Poeta  · Topesio  · Trudy  · Vito Doppioscherzo

Gli abitanti di Paperopoli

Il Clan De' Paperoni
Angus Manibuche de' Paperoni  · Duca Quaquarone  · Fergus de' Paperoni  · Gedeone de' Paperoni  · Jake de' Paperoni  · Matilda de' Paperoni  · Murdoch de' Paperoni  · Ortensia de' Paperoni  · Paperon de' Paperoni  · Piumina O'Drake  · Pico de Paperis  · Tuba Mascherata

Le famiglia Coot e Duck
Casey Coot  · Ciccio  · Cornelius Coot  · Della Duck  · DoubleDuck  · Gastone Paperone  · Iron Ciccius  · Elvira Coot/Nonna Papera  · Paperbat  · Paperinik  · Paperino  · Paperoga  · Quadrifoglio  · Qui, Quo, Qua

I Pitagorico
Archimede Pitagorico  · Archimedio  · Cacciavite Pitagorico  · Cartesio Pitagorico  · Copernico Pitagorico  · Edi  · Fulton Pitagorico  · Galileo Pitagorico  · Newton Pitagorico  · Signora Pitagorico

Amici e altri parenti
Battista  · Betty Lou  · Billy  · Brigitta McBridge  · Brigittik  · Bum Bum Ghigno  · Capitan Pato  · Chiquita  · Dinamite Bla  · Dolly Paprika  · Doretta Doremì  · Emy, Ely, Evy  · Fantomius  · Filo Sganga  · Fiuto Joe  · Gran Mogol  · Hank  · Imbianchino Mascherato  · Josè Carioca  · Little Gum  · Louis  · Mary Jane Ghigno  · Millicent  · Miss Paperett  · Miss Witchcraft  · Moby Duck  · Ok Quack  · Panchito Pistoles  · Paperetta Yè Yè  · Paperina  · Paperinika  · Paperino Paperotto  · Pennino  · Reginella  · Sgrizzo Papero  · Toddi Ghigno  · Tom  · Trippa  · Umperio Bogarto

Nemici e avversari
2diPicche  · Amelia  · Anacleto Mitraglia  · Azimuth  · Banda Bassotti  · Caraldina  · Cuordipietra Famedoro  · Gennarino  · Hach-Mac  · Intellettuale-176  · Lusky  · Mad Ducktor  · Maga Magò  · Marajà del Verdestan  · Mr. Invisibile  · Mr. Jones  · Minima  · Nonno Bassotto  · Ottoperotto  · Rockerduck  · Roller Dollar  · Rosolio  · Soapy Slick  · Spectrus  · Spennacchiotto  · Twin Boys  · Zafire


Bacheca
Questa è una voce in Bacheca, una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 17 novembre 2010. Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso