FANDOM


Dwd0 Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Paperinik (disambigua).


Paperino originale Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Paperinik
Paperinik 2
Informazioni generali
Codice Inducks:PK
Specie:Papero antropomorfo
Genere:Maschio
Residenza:Paperopoli
Creato da:
Fumetti
Debutto in:Paperinik il Diabolico Vendicatore (1969)
Alter ego:Paperino


"Paperino il perseguitato muore... e dalle sue ceneri nasce Paperinik, il Diabolico Vendicatore!"
Paperinik
"Tutti abbiamo un Paperinik dentro di noi, che teniamo sotto controllo. All'inizio era proprio un caso freudiano, era l'esternazione delle frustrazioni di Paperino che trovano sfogo attraverso la vendetta attuata sotto questa nuova identità. Ritengo appunto che la fortuna del personaggio sia dovuta proprio a questo: il lettore si immedesima in questa situazione"
Giovan Battista Carpi, primo disegnatore di Paperinik

Paperinik è un personaggio dell'universo dei paperi, alterego mascherato di Paperino, creato da Guido Martina e dal disegnatore Giovan Battista Carpi nel 1969 nella storia Paperinik il Diabolico Vendicatore.

OriginiModifica

Paperinik è un personaggio nato da un'idea di Elisa Penna, l'allora caporedattrice di Topolino e sviluppato dall'autore Guido Martina e disegnato per la prima volta da Giovan Battista Carpi.
L'idea di creare un'identità segreta anche per lo scalognato Paperino, venne a Penna leggendo gli eroi negativi in calzamaglia che all'epoca il fumetto nero italiano stava sperimentando, come Diabolik, Satanik o Kriminal.[1]. Tutti accomunati da una k, dal gusto un po' straniero nel nome, che ha mantenuto anche Paperinik. Questi personaggi si rifacevano al celebre ladro inafferabile Fantômas, che ha avuto l'onore di avere una sua trasposizione disneyana nel papero Fantomius, colui che con le sue gesta e i suoi diari ha ispirato Paperino a indossare la maschera.
Per esplicita ammissione di Elisa Penna, l'idea di base di questo personaggio le venne assistendo allo spettacolo televisivo di Dorellik, la parodia di Diabolik andata in onda nel varietà televisivo del 1967. Sulla scia di tale programma la redazione di Topolino era intenzionata a creare una parodia del celebre Diabolik, accentuando il più possibile i toni comici e buffi del personaggio. La spinta definitiva al debutto di tale personaggio giunse però dai lettori stessi, stanchi di vedere il loro beniamino nelle vesti dell'eterno sconfitto, così dopo aver annunciato su un editoriale in fondo a Topolino 705 l'imminente debutto del personaggio, Paperinik comparve nella sua prima avventura: Paperinik il Diabolico Vendicatore scritta da Guido Martina e disegnata da Giovan Battista Carpi e pubblicata nei due numeri successivi.

Il Diabolico VendicatoreModifica

Paperinik prima vignetta

La prima vignetta in cui appare Paperinik nella storia Paperinik il Diabolico Vendicatore.

Nella storia d'esordio, intitolata Paperinik il Diabolico Vendicatore, invece di accentuare i toni comici, per neutralizzare le azioni politicamente scorrette Martina coinvolge Paperino in una vicenda davvero oscura e dai tratti noir. L'alterego di Paperino ricorda i classici personaggi del romanzo d'appendice come Arsenio Lupin o Fantômas, ma anche i più tenebrosi supereroi mascherati dei fumetti statunitensi come Batman e The Shadow. Insomma la versione tratteggiata da Martina non ha nulla a spartire con Dorellik.

Paperino diventa Paperinik quando scopre il diario segreto di Fantomius, ladro gentiluomo sotto il cuscino di una vecchia poltrona a Villa Rosa di cui ha involontariamente ricevuto l'atto di proprietà, che in verità apparterrebbe a suo cugino Gastone.
Paperino chiede ad Archimede di installare alcuni dei gadget per sé e la sua automobile, in base alle informazioni ottenute dalla lettura del diario e quella notte Paperinik inizia la sua carriera rubando il materasso sul quale dorme Zio Paperone, contenente dollari al posto della lana, riuscendo a trovare uno stratagemma per incolpare suo cugino Gastone e non venir ritenuto colpevole.

Le prime storie del personaggio, tutte realizzate da Guido Martina che dalla quarta avventura stringe un sodalizio con il disegnatore Massimo De Vita, trattano l'aspetto noir del personaggio. Facendo onore al suo appellativo di Diabolico Vendicatore, il papero mascherato serve a Paperino per risolvere tutte le ingiustizie che i suoi parenti, o i nemici dei suoi parenti, tentano di imporgli. Tra questi sono spesso presi di mira Gastone, perché mette in cattiva luce Paperino nei confronti di Paperina, e Zio Paperone, che tenta sempre di sfruttare Paperino per i suoi lavori poco o non retribuiti. Inoltre in queste prime avventure Martina pone le basi del suo personaggio: nessuno è al corrente dell'identità segreta di Paperino, che fa di tutto per tenerla nascosta, creandosi un rifugio segreto sotto casa propria, grazie all'aiuto di Archimede. L'inventore inoltre diviene il principale fornitore di marchingegni per Paperinik, senza però conoscere la vera identità e nel malaugurato caso che questo dovesse accadere, rimedia tutto ingurgitando le caramelle Car Can.

Il costumeModifica

Il costume di Paperinik è merito del suo primo disegnatore: Giovan Battista Carpi. È un misto tra le calzamaglie aderenti e moderne di Diabolik e la tradizione classica di Zorro o Primula Rossa, che come Paperinik sfoggiano un lungo mantello. Il disegnatore ligure conserva sulla testa di Paperino il suo berretto alla marinaio e lasciandogli il volto scoperto, può sembrare un'imperdonabile ingenuità, ma in realtà si tratta di un espediente rivolto ai lettori più piccoli affinché riconoscessero immediatamente il personaggio. Secondo un'altra versione pare invece che originariamente Paperinik dovesse indossare la classica maschera blu di Fantomius ma che, per un errore del colorista, il papero mascherato nella sua prima avventura rimase a viso scoperto. Nella seconda avventura Paperinik alla riscossa, il disegnatore Romano Scarpa introduce una cerchiatura nera attorno agli occhi, parte integrante di una maschera che copre il volto, ma il colorista dipinge interamente di blu: facendo sì che Paperinik indossi al fine la maschera integrale di Fantomius. Solo nella terza avventura: Paperinik torna a colpire il supereroe si nasconde dietro la classica e inconfondibile mascherina nera.

Le metamorfosi di PaperinikModifica

Il personaggio fu per molto tempo utilizzato dal solo Guido Martina per poi entrare a tutti gli effetti nel mondo Disney, venendo quindi usato da numerosissimi altri autori. Paperinik è perciò stato trasformato e modificato nel tempo sia nella sua originale natura di tenebroso vendicatore mascherato, che nelle tipologie di storie che lo vedono coinvolto. Si sono così delineate, sia pure con varie sfumature, quattro principali versioni di Paperinik.

I VersioneModifica

La prima versione è quella portata avanti dalla coppia Martina-De Vita e da quegli autori che hanno proseguito direttamente il loro lavoro. Queste storie hanno un'ambientazione più cupa e tetra e facendo fede alle origini del personaggio, tratteggiando un Paperino che utilizza il suo alter ego per rifarsi dei torti subiti, a volte anche fuoriuscendo dai canoni Disney e al limite della legalità. Le storie di cui è protagonista sono state pubblicate soprattutto tra il 1969 e il 1980.

II VersioneModifica

Logo pk

Il richiamo di Paperinik proiettato nel cielo.

Altri autori crearono, e attualmente creano, storie in cui il papero mascherato ricopre un nuovo ruolo: il difensore di Paperopoli, il paladino senza macchia e senza paura che protegge la sua città. Il supereroe si trasforma in una sorta di vigilante mascherato emule dei supereroi americani, tanto che in alcune storie viene copiato il logo di Batman; proiettato in cielo per chiedere l'intervento dell'eroe. Snaturato rispetto all'originale, Paperinik comincia a diventare l'idolo dei cittadini e inizia a preoccuparsi di salvaguardare la sua buona immagine. Non è più il Diabolico Vendicatore creato da Martina, che terrorizzava l'opinione pubblica ma un eroe al servizio della legge e della giustizia

Questa versione di Paperinik è stata sicuramente la più prolifica per numero di storie e quella che tutt'oggi viene pubblicata su Topolino. Tra i nemici più temibili che Paperinik ha affrontato si contano: Inquinator e Spectrus, ma anche numerosi criminali comuni, come i Bassotti.

III VersioneModifica

Sull'onda del successo di Indiana Jones, anche Paperinik, in alcune storie, si improvvisa esploratore e archeologo dell'avventura accompagnando Paperon de' Paperoni o Pico de Paperis alla scoperta di tesori e civiltà abbandonate.

IV VersioneModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Pikappa.
Pikappa con lo scudo

Pikappa.

Nel 1996 viene creata la testata Paperinik New Adventures in cui l'alterego di Paperino subisce una svolta decisiva. Il paladino di Paperopoli non deve più difendere la sua città, ma la Terra intera. Il nuovo Paperinik, molto spesso abbreviato in Pikappa, si distanzia dalle versioni più classiche, arrivando addirittura ad avere delle origini completamente riscritte nella terza serie della saga, in cui viene cancellato completamente il passato di Villa Rosa e di Diabolico Vendicatore. In questa serie Pikappa diventa addirittura membro dei Guardiani della Galassia, separandosi totalmente dal Paperinik originale emulo di Fantomius.

GadgetModifica

In questa sezione sono elencati tutti i gadget che Paperinik ha utilizzato almeno una volta. Sono riportati tutti i congegni, anche quelli più primitivi utilizzati nelle primissime storie e che adesso non vengono più impiegati dagli sceneggiatori moderni.

Gadget nel costumeModifica

  • Costume in maglia d'acciaio antiproiettile
  • Mantello volante
  • Paracadute
  • Stivaletti a molla sono uno dei più classici gadget di Paperinik
  • Stivaletti con trampoli a getto, grazie alla pressione dell'aria Paperinik riesce a camminare in aria

Gadget utilizzabili a manoModifica

  • Acqua corrosiva
  • 313-X, è l'evoluzione della 313, è targata "X" e viene spesso modificata da Archimede
Acqua corrosiva

Acqua corrosiva.

  • Binocolo skappa skappa volante, un binocolo che, se necessario, si allunga fino a prendere le sembianze di un razzo. I tubi che compongono il binocolo si trasformano in motori a razzo e permettono il trasporto di Paperinik
  • Bomba fumogena, genera un gas che permette fughe inaspettate o entrate in scena ad effetto
  • Busta gas soporifero, una normale busta che, se aperta, emana in faccia alla persona un violento getto di gas soporifero
  • Candela doppio effetto, (apparsa solamente in Paperinik il Diabolico Vendicatore) è una candela con sopra uno strato di cera e sotto una dinamite molto potente
  • Car-Can (Caramella Cancellin), una speciale caramella che fa perdere la memoria degli ultimi eventi accaduti. Nessuno infatti è a conoscenza della vera identità di Paperinik. Quando qualcuno ne viene a conoscenza il papero mascherato gli somministra queste speciali caramelle,
  • Coltello elettronico, un coltello che permette di tagliare qualsiasi materiale
  • Dormi sodo, gas soporifero
  • Finto disintegratore, una pistola dalla forma ovale con la canna che si apre a mo' di imbuto. Paperinik lo utilizza per spaventare i suoi parenti o nemici ma, in verità, il gadget spara solo aranciata o cioccolato.
    Binocolo skappa skappa

    Binocolo skappa skappa volante.

  • Fungo friggitore, un apparecchio a forma di imbuto che serve a scogliere le serrature
  • Gas cangiante, cambia il colore dell'automobile in pochissimi secondi
  • Gira calamita, due paia di calamite per arrampicarsi su case e grattacieli
  • Gira chiavi, un attrezzo per scassinare serrature
  • Guantone speciale, un guantone da boxe che contiene un altro piccolo guanto al suo interno che sbuca all'improvviso colpendo il nemico. Il guantone indossabile è solo un elemento di distrazione per l'avversario
  • Lapis bicolore, una matita per metà di colore rosso e per metà di colore blu che serve per tagliare o riparare qualsiasi oggetto seguendo il tracciato della spaccatura. Non rimangono segni di scasso
Lapis bicolore

Lapis bicolore.

  • Lazo elastico, una particolare corda dalle proprietà elastiche per legare più nemici tra loro indipendentemente dal numero di soggetti da imprigionare
  • Luce paralizzante, una torcia che emette un raggio paralizzante
  • Lucerna ipnotica, una vecchia lampada a petrolio che emana un vapore soporifero tanto da far cadere in un sonno molto profondo la persona
  • Maschere di plastica a somiglianza dei parenti di Paperino o dei suoi conoscenti
  • Minijet, un piccolo jet posto sulle spalle di Paperinik per inseguimenti oppure per superare ostacoli alti come i muri
  • Orecchio radar, un grosso orecchio che permette di captare suoni o conversazioni
  • Pantofole cancella tracce, delle particolari calzature con attaccate ai talloni due congegni che eliminano le traccie lasciate dalle impronte delle zampe
  • Piro pillole, delle pillole che generano fiamme che non scottano. Si possono anche azionare sulle mani in quanto emanano un senso di freschezza e non ustionano
  • Pistola spara pallottole musicali
  • Poof car-can, un gas emanato violentemente da una dei contenitori marroni posti sulla cintura di Paperinik. Gli effetti sono gli stessi che le caramelle car-can realizzano
  • Pugno rotante estensibile, un potente guantone da boxe collegato ad uno scrigno che, una volta aperto, fa fuoriuscire violentemente il guantone scagliando un pugno ai nemici nelle vicinanze. Lo scrigno viene attivato a distanza grazie ad un telecomando
  • Pugno spray, un pugno che viene generato da un gas contentente in una bomboletta spray
  • Punzecchiatore lampo, una pistola che genera una piccola scossa elettrica che colpisce il nemico
  • Pupazzo gonfiabile, un pupazzo dalle somiglianze di Paperinik il cui scopo è distrarre l'avversario oppure far credere che il papero mascherato si trovi in un luogo mentre in realtà è da un'altra parte
  • Risata spray, uno spray che emana un gas che fa ridere il soggetto sul quale viene spruzzato, impedendogli di scappare
  • Robot doppione, un robot dalle sembianze di Paperinik
  • Scarponcini antigravità, permettono a Paperinik di camminare in aria ma la durata della batteria è limitata
  • Siero dell'obbedienza, un particolare liquido iniettato dentro il corpo di un nemico per fargli compiere qualsiasi azione. Il siero può essere annullato da una compressa da ingerire prima dell'iniezione
  • Tappi auricolari, particolari tappi che permettono di ascoltare conversazioni riservate da pochi metri di distanza.
    Zaino razzo

    Zaino razzo.

  • Testa finta con registratore, una testa finta di Paperino con allegato un registratore che imita il russare del papero. Utile per far credere ai parenti che Paperino sta dormendo.
  • Testa russante a riprese intervallate, una testa dalle sembianze di Paperino che viene posta nel suo letto per far credere che il papero stia dormendo
  • Ventose super appiccicose, delle ventose applicabili agli stivaletti per arrampicarsi sugli edifici
  • Zaino razzo, uno zaino con due propulsori per superare ostacoli alti come i muri

Gadget sulla 313-XModifica

Paraurti estendibile

Paraurti allungabile

  • Ali estendibili, sotto la vettura sono posizionate due paia di ali per volare in aria dopo la propulsione dei razzi di decollo
  • Arieti perforanti, i fanali dell'auto si posizionano in alto mostrando due fori dai quali escono due arieti. Il loro uso è per sfondare grossi ostacoli posti lungo la strada
  • Calcio anti intruso, uno scarpone collegato ad una molla che si attiva quando un criminale è intento a rubare l'automobile del supereroe
  • Calotta antismog, una cupola di plastica che permette di proteggere Paperinik da scarichi di gas inquinanti. Vista per la prima volta nello scontro con Inquinator
  • Fumo anti inseguitori, un fumo emanato da alcuni tubi di scappamento per far perdere le tracce della vettura agli inseguitori di Paperinik
  • Gas starnutifero, un gas emanato da un tubo simile allo scappamento del motore serve a far starnutire gli inseguitori di Paperinik e quindi a far perdere le sue tracce
  • Motore silenzioso, un motore che non emette nessun rumore, adatto per i pedinamenti
  • Motore speciale, un motore che permette alla 313-X di andare velocissima sulla strada tanto da non toccare il terreno con le ruote
  • Olio anti inseguitori, l'olio esce da due piccoli spruzzini posti sotto il motore dell'auto facendo così scivolare sull'asfalto gli inseguitori di Paperinik
  • Paraurti allungabili, i paraurti dell'auto si allungano e si ingrandiscono ai lati permettendo di evitare i posti di blocco della polizia stradale
  • Razzi cuscinetto d'aria, quattro piccoli razzi che permettono il sollevamento della vettura facendola volare in aria grazie alla pressione che esercitano con l'aria espulsa dai tubicini
    Super Collante

    Super collante

  • Razzi di decollo, due piccoli razzi che permettono alla 313-X di alzarsi in volo
  • Sedile a molla,il sedile dell'automobile viene rialzato grazie ad una molla. Questa azione permette a Paperinik di superare i muri che proteggono le ville delle case dei ricchi magnati
  • Spargi chiodi, dal baule della 313-X fuoriescono dei chiodi che si spargono lungo l'asfalto facendo forare le ruote degli inseguitori di Paperinik
  • Super collante, una colla emessa da due piccoli tubicini posti sotto l'auto per far incollare le vetture nemiche all'asfalto che inseguono Paperinik

Altri mezzi di locomozioneModifica

  • Archi-ciclo, una bicicletta con dei razzi posti sul telaio della ruota posteriore. Permette di raggiungere alte velocità
  • Archicavallo meccanico, un robot dalle sembianze di cavallo che permette di essere cavalcato. L'Archicavallo può volare
  • Armadillo, blindato corazzato indispensabile per le missioni più estreme
  • Monopattino bi-reattore, un monopattino con un motore che permette di andare ad alta velocità sulla strada
  • Monopattino blindato, una versione innovativa del Monopattino bi-reattore in quanto è costruito con una lega metallica antiproiettile
  • Elibom-K: l'auto di Kinirepap, ovvero il contrario di Paperinik e suo più grande nemico.

Rifugi SegretiModifica

Rifugio pap

Schema del rifugio segreto di Paperinik.

Paperinik ha un rifugio segreto sotto casa di Paperino, con quattro uscite: passando dall'armadio-ascensore, risalendo il camino e uscendo dal giardino o dalla cantina.
Paperinik ha anche un rifugio secondario nel Castello delle Tre Torri e un rifugio provvisorio in un casolare abbandonato in un bosco vicino a Paperopoli..

Il Diabolico Vendicatore si serve anche dei nascondigli utilizzati un tempo dal suo predecessore Fantomius, quindi Villa Rosa, Villa Lalla e la Casa dell'Ermellino.

NemiciModifica

AlleatiModifica

Collegamenti esterniModifica

NoteModifica

  1. [1]Il fumetto nero italiano
Personaggi
Gli abitanti di Topolinia

La famiglia Mouse
Albemarle Topi  · Jeremy Mouse  · Massimiliano Topo  · Melody e Millie  · Minni  · Tip e Tap  · Top de Tops  · Topolinda  · Topolino  · Topolino Kid

La gens Pippa
Gilberto de Pippis  · Indiana Pipps  · Max Goof  · Nonna Peppa  · Pippo  · Pipwolf  · Sfrizzo de Pippis  · Super Pippo

Amici e altri parenti
Atomino Bip Bip  · Bruto  · Capitan Mastrorocco  · Clarabella  · Commissario Basettoni  · Cugino Hobi  · Duepiedi  · Eta Beta  · Estrella Marina  · Eurasia Tost  · Flip  · Gancio  · Ice  · Ispettore Manetta  · Marlin  · Manny  · Marzabar  · Musone  · Nataniele Ragnatele  · Nocciola  · Orazio Cavezza  · Ortensia  · Oswald il coniglio fortunato  · Pacuvio  · Patrizia Porcelli  · Petulia  · Pluto  · Professor Enigm  · Rock Sassi  · Sentinel  · Toppersby  · Zapotec  · Zenobia

Nemici e avversari
 · Doctor Kranz  · Eli Squick  · Giuseppe Tubi  · Macchia Nera  · Pierino e Pieretto  · Pietro Gambadilegno  · Pirata Orango  · Plottigat  · Sgrinfia  · Spia Poeta  · Topesio  · Trudy  · Vito Doppioscherzo

Gli abitanti di Paperopoli

Il Clan De' Paperoni
Angus Manibuche de' Paperoni  · Duca Quaquarone  · Fergus de' Paperoni  · Gedeone de' Paperoni  · Jake de' Paperoni  · Matilda de' Paperoni  · Murdoch de' Paperoni  · Ortensia de' Paperoni  · Paperon de' Paperoni  · Piumina O'Drake  · Pico de Paperis  · Tuba Mascherata

Le famiglia Coot e Duck
Casey Coot  · Ciccio  · Cornelius Coot  · Della Duck  · DoubleDuck  · Gastone Paperone  · Iron Ciccius  · Elvira Coot/Nonna Papera  · Paperbat  · Paperinik  · Paperino  · Paperoga  · Quadrifoglio  · Qui, Quo, Qua

I Pitagorico
Archimede Pitagorico  · Archimedio  · Cacciavite Pitagorico  · Cartesio Pitagorico  · Copernico Pitagorico  · Edi  · Fulton Pitagorico  · Galileo Pitagorico  · Newton Pitagorico  · Signora Pitagorico

Amici e altri parenti
Battista  · Betty Lou  · Billy  · Brigitta McBridge  · Brigittik  · Bum Bum Ghigno  · Capitan Pato  · Chiquita  · Dinamite Bla  · Dolly Paprika  · Doretta Doremì  · Emy, Ely, Evy  · Fantomius  · Filo Sganga  · Fiuto Joe  · Gran Mogol  · Hank  · Imbianchino Mascherato  · Josè Carioca  · Little Gum  · Louis  · Mary Jane Ghigno  · Millicent  · Miss Paperett  · Miss Witchcraft  · Moby Duck  · Ok Quack  · Panchito Pistoles  · Paperetta Yè Yè  · Paperina  · Paperinika  · Paperino Paperotto  · Pennino  · Reginella  · Sgrizzo Papero  · Toddi Ghigno  · Tom  · Trippa  · Umperio Bogarto

Nemici e avversari
2diPicche  · Amelia  · Anacleto Mitraglia  · Azimuth  · Banda Bassotti  · Caraldina  · Cuordipietra Famedoro  · Gennarino  · Hach-Mac  · Intellettuale-176  · Lusky  · Mad Ducktor  · Maga Magò  · Marajà del Verdestan  · Mr. Invisibile  · Mr. Jones  · Minima  · Nonno Bassotto  · Ottoperotto  · Rockerduck  · Roller Dollar  · Rosolio  · Soapy Slick  · Spectrus  · Spennacchiotto  · Twin Boys  · Zafire

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.