FANDOM



Paperino originale.png Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Il papero più ricco del mondo
Papero più ricco mondo 1.jpg

Illustrazione di Don Rosa per la sua storia

Informazioni generali
Nome originale:The Recluse Of McDuck Manor
Codice Inducks:D 93488
Sceneggiatura:Don Rosa
Disegni:Don Rosa
Prima uscita:30 maggio 1994 (Danimarca)
Prima uscita italiana:giugno 1996

Zio Paperone 81

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:16
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Egmont



"Voi giovani "zucchevuote" dovreste vergognarvi! La qualità della vostra vita dipende da ciò che farete! Gli unici limiti alle avventure sono i limiti della vostra immaginazione"
Paperon de' Paperoni

Il Papero più ricco del mondo è il dodicesimo e l'ultimo capitolo della Saga di Paperon de' Paperoni. La storia, scritta e disegnata interamente da Don Rosa, è strettamente collegata alla storia della prima apparizione di Zio Paperone: Il Natale di Paperino sul monte Orso, infatti il racconto di Don Rosa si inserisce prima dell'ultima tavola di questa storia, prima che i nipoti incontrino Paperon de' Paperoni.

TramaModifica

La storia comincia con un lungo approfondimento su Paperon de' Paperoni che viene trasmesso al telegiornale serale. Vengono rievocati i fatti principali della sua avventurosa vita e intervistati i suoi parenti più stretti che affermano di non avere alcun legame col ricco papero, che da anni ha interrotto le comunicazioni con un qualsiasi membro della famiglia. Il servizio si conclude informando i telespettatori del recente ritiro di Paperone dagli affari e del suo ritiro a vita privata in una sfarzosa villa e ormai il Deposito giace abbandonato in cima alla collina.
Nel Natale 1947 Paperone decide di riappacificarsi con la famiglia e, dopo aver assistito alla manifestazione di coraggio mostrata da Paperino e Qui, Quo, Qua il giorno della viglia, li invita a cena nella sua villa.

Paperone, infatti, dopo la cacciata dei suoi familiari, era vissuto da solo, finendo per segregarsi in una lussuosa villa e abbandonarsi ad una lenta e dolorosa fine. Il ricco miliardario, davanti allo scetticismo di Paperino al credere alla sua vita di avventure e difficoltà, conduce i suoi nipoti al Deposito, per mostrare l'eredità che lascerà loro. Con grande stupore di Paperino che credeva che l'edificio fosse solo pieno di libri contabili e che lo zio avesse speso tutto per la villa, il Deposito contiene davvero tre ettari cubici di denaro, per una profondità di 90 metri. Mentre i paperi osservano il denaro, sopraggiungono l'ormai Nonno Capitan Bassotto e nipoti che, chiusi i cinque nel ripostiglio, depredano il deposito. Per la seconda volte Paperone stupisce Paperino sfondando la porta con un piccone, mostrando che gli oggetti e le foto che possiede non sono semplici ricordi di viaggi o crociere per milionari, ma veri e propri cimeli della sua gioventù.

I paperi si lanciano all'inseguimento dei Bassotti che, uno dopo l'altro, vengono atterrati da Paperone. L'ultimo, Capitan Bassotto, che stava fuggendo con la Numero Uno viene atterrato da una palla di neve, "farcita" con la sua Pepita Uovo d'anatra

Entusiasta di quest'avventura e ritrovando improvvisamente la stessa energia e la stessa passione che lo aveva spinto a combattere duramente contro le avversità durante la sua gioventù, Paperone decide di vendere la villa e ricominciare la sua carriera da magnate della finanza, stavolta forte dell'appoggio dei suoi familiari.

AnalisiModifica

Questo capitolo presenta un salto cronologico di diciasette anni dall'undicesimo e si ricollega perfettamente con l'ingresso del personaggio nel mondo dei Paperi. Barks non aveva volutamente approfondito il suo personaggio perché nelle intenzioni iniziali dell'autore sarebbe dovuto rimanere una semplice comparsa destinato ad apparire in un'unica storia. Nonostante questo limite Don Rosa è riuscito a dare coerenza alla misantropia, all'isolamento e al mistero che caratterizza Paperone nella sua storia d'esordio, nettamente in contrasto con il carattere burbero, ma giusto e corretto che Paperone aveva in gioventù. Persino la villa in cui Paperone abitava prima di trasferirsi al Deposito viene sapientemente giustificata senza alcuna forzatura da Don Rosa.
La rinascita del personaggio avviene anche in un giorno speciale e fortemente carico di significati allegorici: il Natale. Paperone ritorna a essere se stesso: il dinamico, determinato e volitivo ragazzo di Glasgow, come effettivamente accade nel secondo utilizzo che Carl Barks fece del suo personaggio nella storia Paperino e il segreto del vecchio Castello. La struttura di questo capitolo si ispira al celebre film di Orson Welles, Quarto potere (1941), che si apriva con la parola rosebud (sostituita da Doretta, in una scena pressoché identica) e con il cinegiornale che raccontava, da un punto di vista esterno, la vita del protagonista, magnate della stampa, prigioniero per anni del suo stesso castello.

Le storie di Carl BarksModifica

Lente.png Per approfondire, vedi la voce Il Natale di Paperino sul monte Orso.

Le fonti barksiane utilizzate da Don Rosa per la stesura di questo capitolo sono:

  • Il Natale di Paperino sul monte Orso (1947) storia cui è strettamente legata e ne costituisce un ampliamento. In questa storia Don Rosa si è discostato volutamente dall'aspetto che Barks tratteggiò per il suo personaggio nella storia d'esordio.
  • Paperino e il mercoledì nero (1959) per il riferimento al totem che appare riprodotto in un quadro datato 1908 appeso nella villa di Paperone.

D.U.C.K.Modifica

La Saga, interamente dedicata a Carl Barks presenta all'inizio di ogni capitolo, nascosta, la sigla D.U.C.K. (papero in inglese), acronimo di Dedicated to Uncle Carl by Keno tradotto in italiano Dedicato allo Zio Carl da Keno (Keno è il secondo nome di Don Rosa).
In questa storia compaiono tre acronimi. Due sono nascosti tra i numeri di serie della mazzetta di banconote in alto a destra nella quadrupla d'apertura. La terza in basso a sinistra sotto al ricordo tratto dalla Zio Paperone e la disfida dei dollari nella pagina di chiusura.

CuriositàModifica

  • Nell'ultima vignetta di pagina 6, il disegnatore ha volutamente aggiunto un "falso colossale", come lo definisce Paperino: è l'ambito premio Will Eisner Comics Industry Award vinto dalla Saga nel 1995. Non si tratta di un'ostentazione vanitosa ma di un omaggio e ringraziamento da parte di Don Rosa verso tutti i suoi collaboratori ed estimatori.


Saga di Paperon de' Paperoni
Storie

Capitoli ufficiali
1. L'ultimo del Clan de' Paperoni · 2. Il signore del Mississippi · 3. Il cowboy delle Terre Maledette · 4. Il re di Copper Hill
5. Il nuovo proprietario del Castello de' Paperoni · 6. Il terrore del Transvaal · 7. Il leggendario papero del deserto d'Australia · 8. L'argonauta del Fosso dell'Agonia Bianca
9. Il miliardario di Colle Fosco · 10. L'invasore di Forte Paperopoli · 11. Il cuore dell'impero · 12. Il papero più ricco del mondo

Appendici e storie correlate
0. Decini e destini · 3B. Il capitano cow-boy del Cutty Sark · 6B. Il vigilante di Pizen Bluff · 8B. La prigioniera del fosso dell'agonia bianca · 8C. Cuori nello Yukon . 10B.L'astuto papero del varco di Culebra
Zio Paperone e l'ultima slitta per Dawson  · Il segreto dell'Olandese  · Il sogno di una vita  · Una lettera da casa

Personaggi

Paperon de' Paperoni · Annie Oakley · Bat Masterson · Buffalo Bill · Burt lo scavafossi · Conte Braccio di Ferro · Dabney Duck · Dalton · Daphne Duck · Doretta Doremì · Duca Quaquarone · Eider Duck · Geronimo · Gongoro · Howard Rockerduck · Jack London · Jacob Waltz · Jesse e Frank James · Lady Rockerduck · Matilda · Matumbo · Mc Viper · Murdo MacKenzie · Nicola II di Russia · Nonna Papera · Nonno Bassotto · Ortensia · Papà Fergus · Phineas T. Barnum · Piumina O'Drake · Piva · Quackmore Duck · Roy Bean · Samuel Steele · Soapy Slick · Theodore Roosevelt · Wyatt Earp · Zio Angus · Zio Jake

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale