FANDOM



Paperino originale Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Gli argini del tempo
Topo3102

Copertina Topolino 3102

Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I TL 3102-1P
Soggetto:Alessandro Sisti
Sceneggiatura:Alessandro Sisti
Disegni:Claudio Sciarrone
Colore:Max Monteduro
Prima uscita:6 - 27 maggio 2015[1]
Casa editrice:Panini Comics
Lingua:Italiano
Pagine:120
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
"L'ho seguito perché speravo che ci fosse ancora un modo per cambiare le cose! Ma quando lo visto che il tempo era scaduto, ho deciso di riportarlo qui!"
Il Razziatore

Gli argini del tempo è una storia della Saga di Pikappa, scritta da Alessandro Sisti e disegnata da Claudio Sciarrone[2].

Si tratta della seconda storia del ciclo PKNE, realizzata da Panini Comics per rilanciare la Saga di Pikappa.
La storia, divisa in quattro puntate, è uscita con cadenza settimanale dal 6 al 27 maggio 2015 sui numeri 3102-3105 di Topolino[1].

La trama della storia, incentrata sui viaggi nel tempo ed universi paralleli, ruota attorno al personaggio di Lyla Lay[2], l'avvenente giornalista di Canale 00.

TramaModifica

I episodioModifica

Dopo tanti anni, l'affascinante Lyla Lay è tornata a Paperopoli e chiede l'aiuto a Paperinik per risolvere un grosso problema cronotemporale. Tuttavia prima che Lyla possa spiegare al suo vecchio amico cos'è avvenuto, alcuni droidi da guerra travestiti da operatori di Canale 00 li attaccano, ma i due riescono a sconfiggerli.

Lyla conduce Pikappa nel futuro e gli mostra come non esiste un solo futuro, ma innuverevoli avvenire possibili e in ognuno di questi la Tempolizia non esiste. Dopo essere tornati nel XXI secolo Lyla e Pikappa entrano nella Ducklair Tower un attimo prima che venga distrutta[3], per recuperare lo Scudo Extransformer. Paperinik infatti non può utilizzare l'aiuto dell'I.A. Omega né la nuova tuta in fibre nanoelettriche perché non ha i mezzi per ricaricarle. Poi partono per il futuro alla ricerca di una qualche anomalia temporale.

II episodioModifica

Lyla e Pikappa raggiungono un futuro alternativo in cui Paperopoli è parte di un vasto impero. Vengono contattati dal Razziatore che gli propone un'alleanza poiché la sua attività di cronopirata è assolutamente minacciata dall'improvviso allargamento dei confini dello spazio-tempo. Non riesce più a orientarsi all'interno di tutti i futuri possibili, infatti è come se il fiume della storia fosse uscito dai propri argini e vi fosse un'abbondanza enorme di spazio-tempo che rende contemporaneamente possibili tutti i futuri.

Il Razziatore si offre di accompagnare i due protagonisti proprio dentro all'occhio del ciclone, dove tutto ha avuto inizio. Così li conduce al Duckmall Center, ma vengono attaccati da un tempoliziotto convinto che Lyla abbia definitivamente tradito il corpo di polizia per allearsi con i cronopirati. Quando la situazione diventa precaria, il Razziatore attiva un dispositivo nascosto che elimina il tempoliziotto e poi si volatilizza, dopo aver rivelato che la sua missione era quello di ingannare Lyla e Pikappa.

Nonostante la brutta notizia, Lyla capisce che Time Ø non è stato distrutto perché solo alla centrale della Tempolizia sono conservati dei dispositivi così potenti come quello usato dal Razziatore. Così dopo un attimo di indecisione, Lyla e Pikappa si trasportano verso Time Ø.

III episodioModifica

Triumvirato 2

Il Secondo Triumvirato a capo dell'Organizzazione

Arrivati alla centrale della Tempolizia i due protagonisti scoprono che è stata conquistata dai nuovi cronopirati dell'Organizzazione, mentre tutti gli agenti sono stati imprigionati nel carcere cronostatico.

Dopo aver liberato gli agenti, Lyla propone a Pikappa di prelevare l'ipernodo dal fulcro atemporale localizzato fuori dalla base in questo modo avranno il controllo totale dello spazio-tempo. L'organizzazione scopre i due protagonisti e cerca di catturarli, ma senza successo così decide di ostacolarli inviando nel passato il Razziatore e dei droidi da battaglia travestiti da operatori di Canale 00.

Pikappa servendosi della tuta in fibre nanoelettriche riesce a prelevare l'ipernodo e assieme a Lyla fa ritorno nel passato, tuttavia la loro azione ha alterato completamente il sistema con cui Time Ø è ancorato al fulcro acronico.

IV episodioModifica

Omega 2

Pikappa si serve di Omega per raggiungere l'ipernodo.

I Tempoliziotti riescono a prendere nuovamente il controllo della base, ma questa priva dell'ipernodo, viene scaraventata nello spazio materiale.

Intanto Lyla e Pikappa raggiungono un'abitazione alla periferia di Paperopoli. Il professore Seamus Hogg sta tentando un esperimento azzardato per il controllo della gravità, il cui insuccesso provocherà l'esondazione temporale. Lyla e Pikappa prima ostacolati e poi aiutati dal Razziatore riescono ad inattivare la macchina prima che accada l'inevitabile. La cronocontinuità è salva e così pure Time Ø e l'esistenza stessa della Tempolizia, infatti al rientro dei due amici a Paperopoli tutto è esattamente come prima, proprio come se l'avventura vissuta non fosse mai successa[4]. In città li accoglie Angus Fangus appena rientrato in città dalla Nuova Zelanda.

IniziativeModifica

Panini Comics ha realizzato una copertina doppia componibile per il numero 3102 di Topolino su cui è stata pubblicato il primo episodio della storia[5][6].

La storia è stata presentata in anteprima il 2 maggio 2015 alla fiera Comicon di Napoli durante il quale è stata istituita la Giornata dell'orgoglio Pkers[7][8].

CriticheModifica

Argini del tempo

Angus Fangus, Lyla e Pikappa nell'ultima vignetta della storia.

La storia è stata oggetto di alcune critiche da parte dei fan della saga[9][10].
In particolare è stata giudicata in maniera negativa la sceneggiatura, troppo simile ai vecchi albi di PKNA come Il giorno del sole freddo, ricca di lunghe spiegazioni pseudoscientifiche e povera di azione.
Pikappa non è il vero protagonista della vicenda, ma è al completo seguito di Lyla. Inoltre non vi è vero antagonista all'interno dell'avventura e tutti i vari avversari vengono rapidamente sconfitti.

Le critiche più pesanti giungono però per alcuni errori di continuity fatti da Sisti, che non si adegua a quanto avvenuto nella storia Potere e potenza[11].

  • Angus Fangus non ha mai lasciato Paperopoli per tornare a lavorare in Nuova Zelanda. Questo è avvenuto nell'universo alternativo raccontato dallo stesso Sisti nella miniserie Paperinik e la macchina del Fangus. Per preservare la continuità si è ipotizzato che abbia fatto rientro in patria dopo la sparizione della Ducklair Tower e la probabile sospensione delle trasmissioni del telegiornale per mancanza fisica di una redazione[4]
  • Il comportamento del Razziatore stona con il suo lato umano raccontato in Potere e Potenza. Il predone volante sembra aver dimenticato completamente la terribile avventura vissuta al fianco di Pikappa poco tempo prima. Inoltre in questa avventura il Razziatore ha un comportamento mutevole e inaffidabile cercando più volte di uccidere Paperinik o di salvare addirittura la vita[4].

RistampeModifica

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 [1] Gli argini del tempo - PK Hack.org
  2. 2,0 2,1 [2] Gli argini del tempo - Topoinfo.org
  3. Vedi Potere e Potenza, (2014)
  4. 4,0 4,1 4,2 [3] Gli argini del tempo - Fumettologica.it
  5. [4] Topolino 3102 - INDUCKS.com
  6. [5] Gli Argini del Tempo - Lospaziobianco.it
  7. [6] Giornata dell'orgoglio Pkers - Lacooltura.com
  8. [7] Giornata dell'orgoglio Pkers - Pagina Facebook Pikappa Official
  9. [8] Gli argini del tempo IV ep. - PK-Hack.org
  10. [9] Gli argini del tempo - Papersera.net
  11. [10] Gli argini del tempo - KforKaos
Storia precedente Gli argini del tempo Storia successiva
Potere e Potenza

Topo3058

6 - 27 maggio 2015 Il Raggio Nero

Topo3128