FANDOM


Disambigua Disambiguazione – Se stai cercando l'agente nemico di DoubleDuck che compare in questa storia, vedi Axel Alpha.


Paperino originale.png Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Doubleduck - Agente Zero
Agente Zero - Nemico pubblico.png

Codice Inducks:I TL 2919-1P
Scritta da:Francesco Artibani
Disegnata da:
Personaggi:
Pubblicata su:Topolino numero 2919-2921
Prima pubblicazione:8 novembre - 22 novembre 2011
Ristampa:Le altre sette avventure di DoubleDuck sono state ristampate in un unico volume presentato in anteprima al Panini Comics 2014


DoubleDuck - Agente Zero è una storia a puntate comparsa sui numeri di Topolino dal 2919 al 2921. È la quattordicesima avventura della Saga di Doubleduck l'agente segreto impersonato da Paperino; è ambientata a San Francisco e in Belize (Centro America).

TramaModifica

I episodio: Nemico pubblicoModifica

DoubleDuck viene accusato di aver distrutto una base segreta dell'Agenzia nel mare del Nord e di aver rubato i segreti che vi erano custoditi. DD si ritrova ad essere inseguito prima dai suoi colleghi e poi dall'Organizzazione, mentre cerca di mettere in salvo Paperina.

II episodio: Il segreto di Kay KModifica

Agente Zero - Il segreto di Kay K.png

Messo alle strette, DD si rivolge alla sua collega Kay K. Quest'ultima ha scoperto chi è il vero agente che ha assaltato la base: Axel Alpha, l'agente zero, nonché suo ex-fidanzato. I due agenti segreti capiscono che c'è un gioco di potere per impossessarsi dei segreti trafugati dalla base del mari del Nord. L'Agenzia ne vuole ritornare in possesso, l'Organizzazione vuole conoscere i punti deboli dei suoi nemici e il Barone Carl Kriegmann che cerca di emergere come terze potenza di spionaggio. I due eroi viaggiano verso San Francisco, per raggiungere la Transamerican Piramid, dove al 48° piano ci sono gli uffici del Barone. Il piano dei due eroi è molto semplice: agiteranno le acque in modo che l'agente zero debba intervenire, per poi arrestarlo e provare l'innocenza di DD.

Con un po' di difficoltà, DD, spacciandosi per Axel Alpha, raggiunge gli uffici del Barone, con cui parla per webcam, invitandolo a partecipare ad un'asta con l'Agenzia e l'Organizzazione dove metterà in vendita l'archivio segreto trafugato. Il Barone, non volendo gareggiare senza aver la certezza di vincere, offre immediatamente 100 milioni di dollari per i segreti, ma Doubleduck non accetta. Il Barone lo invita a riflettere e gli chiede di andare fra tre ore ad un ristorante cinese. A pranzo, proprio mentre si sta concludendo l'accordo, irrompe Paperina, che ha seguito il fidanzato nel bagagliaio dell'auto, convinta che la tradisse con Kay. A questo punto Doubleduck si ritrova smascherato e, messo alle strette, lui e Kay K aprono il fuoco sugli uomini del Barone. Stanno per fuggire, ma Paperina viene fatta prigioniera: Doubleduck e Kay si devono arrendere. A questo punto vi è un improvviso colpo di scena: Doubleduck si toglie una maschera e rivela la sua vera identità. È Axel Alpha. Gli uomini del barone vogliono catturarlo, ma Axel svela che i segreti dell'Agenzia sono conservati in una memoria informatica innescata nella sua corteccia celebrale, e se non vogliono che li cancelli devono lasciarlo libero.

III episodio: Progetto HazardModifica

Agente Zero - Progetto HAZARD.png

Tre giorni dopo nella foresta tropicale del Belize, Gizmo, l'uomo dell'Agenzia, Mosley, l'uomo dell'Organizzazione, Axel e il Barone si ritrovano nel castello di quest'ultimo per l'asta. Kay K e Paperina, intanto, sono rinchiuse nelle celle sotterranee del castello. Mentre comincia l'asta, le due papere cercano di liberarsi. Nel frattempo, il Barone vince l'asta e 750 milioni di dollari sono versati nel conto bancario di Axel Alpha, mentre lui dà i segreti dell'Agenzia al Barone. Avendo vinto, il Barone vuole liberarsi di tutti suoi scomodi ospiti dandoli in pasto ai coccodrilli. Mentre le guardie conducono via i prigionieri, vengono intercettati da Kay e Paperina e liberati. A questo punto Axel Alpha rivela di essere Doubleduck e spiega tutto il cervellotico il piano del capo per distruggere il Barone: infatti i dati acquistati dal Barone contengono un virus. Mentre i nostri eroi scappano, il Barone si accorge dell'imbroglio e comincia ad inseguirli su un motoscafo, ma grazie a Paperina, riescono a seminarli. Sull'aereo dell'Agenzia, Paperino convince Paperina ad ascoltare un po' di musica, ma in realtà il dispositivo è una macchina TRB, che le cancella la memoria dell'accaduto. Mentre volano, Doubleduck si scusa con Kay per averla ferita nei sentimenti. Lei capisce che ha dovuto fare il suo dovere, gli chiedo però di portare Paperina a fare la vacanza che lei aveva sognato. Così si chiude effettivamente la storia.

Rimane però in tutto questo un punto interrogativo: ci sarà mai un ritorno in scena di Axel Alpha?

RiconoscimentiModifica

  • La storia ha vinto un TopoOscar come Migliore storia ambientata nel mondo dei Paperi del 2011.[1]

NoteModifica

  1. [1] TopoOscar 2011


Storia precedente DoubleDuck - Agente Zero Storia successiva
DoubleDuck - Il trionfo dell'amore

Trionfo.jpg

8 novembre - 22 novembre 2011 DoubleDuck - Il convitato di gesso

Il convitato di gesso.jpg

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale