FANDOM


Dwd0 Disambiguazione – Se stai cercando se stai cercando altri significati, vedi Brigitta (disambigua).


Paperino originale Questo è un articolo dal contenuto originale

Creato integralmente dalla comunità di PaperPedia.

Brigitta
Brigitta Fornaretto
Informazioni generali
Residenza:Locanda L'oca d'oro, Venezia
Data di nascita:imprecisata (da supporre nel primo Settecento)
Prima apparizione:Paperino fornaretto di Venezia (9 febbraio 1964)
Creato da:


Famiglia
Coniuge:nessuno (finirà per sposare Paperon de' Pantaloni secondo Gilles Maurice)
Figli:una figlia femmina dal nome sconosciuto (poi madre di Dingo de' Paperoni) secondo Gilles Maurice
Parenti:




"AHIMÈ! Mai che Paperone mi sdegni di uno sguardo! Lui pensa solo ai suoi zecchini!"
Brigitta su Paperon de' Pantaloni

Brigitta, soprannominata Brigitta la matta da Paperon de' Pantaloni, è un personaggio della banda Disney creato da Osvaldo Pavese e Giovan Battista Carpi, comparso in un'unica storia, la parodia Disney Paperino fornaretto di Venezia. Si tratta del primo personaggio chiaramente ispirato a Brigitta (figura ideata solo quattro anni prima), benché dotato di un'esistenza autonoma.

Storia Modifica

Brigitta viveva a Venezia nel Settecento[1], ospite della locanda L'oca d'oro, di proprietà di Paperon de' Pantaloni. Non si sa nulla della sua famiglia o della sua attività (anche se dall'abbigliamento sembrerebbe benestante); la sua età presumibile, durante lo svolgimento della storia, potrebbe essere fra i quaranta e i cinquant'anni. Il suo unico desiderio era farsi notare da Paperon de' Pantaloni, di cui era innamorata senza essere minimamente corrisposta.

Ingenuamente, Brigitta cadde in una trappola di una banda di una banda di criminali turchi simili ai Bassotti, che le proposero di aiutarli a simulare un furto ai danni del ricco papero, in modo che quest'ultimo, privato dei suoi zecchini, si innamorasse finalmente di lei. In realtà il furto si rivelò tutt'altro che simulato, e solo dopo varie vicende Paperon riuscì a rientrare in possesso delle sue sostanze, senza che Brigitta raggiungesse il suo obiettivo matrimoniale.

Secondo Gilles Maurice Modifica

Brigitta figura nell'albero genealogico di Gilles Maurice. Secondo questa interpretazione, sarebbe la moglie di Paperon de' Pantaloni, che evidentemente avrebbe finito per cedere al suo lungo corteggiamento.

Da questo matrimonio Brigitta e Paperon avrebbero avuto una figlia, dal nome sconosciuto, che sarebbe poi divenuta la madre di Dingo de' Paperoni e di Patrizio de' Paperoni (ma anche di un altro personaggio creato da Carpi, Paperjean). Di conseguenza, Brigitta sarebbe la trisnonna del Paperone moderno, e progenitrice in linea diretta anche di Paperino e di Qui, Quo, Qua. Malgrado la somiglianza, invece, non sembrerebbe imparentata con la Brigitta moderna.

Aspetto fisico e carattereModifica

Brigitta è in tutto simile alla sua omonima del presente: ha la stessa inconfondibile acconciatura e il becco appuntito, tipico del personaggio creato da Romano Scarpa nelle prime storie. Indossa un elaborato vestito lungo con ampia gonna, arricchito da fiocchi. Caratterialmente è romantica, sensibile e malinconica, e, al contrario della Brigitta moderna, piuttosto ingenua (si lascia facilmente ingannare dai banditi simili ai Bassotti). Mentre la papera del presente, almeno nelle storie più antiche, sembra voler sposare Paperon de' Paperoni per interesse (o comunque rimane poco chiaro se il suo innamoramento sia del tutto sincero), la dama veneziana è del tutto disinteressata al denaro e desidera solo essere corrisposta nel suo amore.

CuriositàModifica

  • Non va confusa con altri personaggi simili a Brigitta vissuti a Venezia nel Settecento [2], probabilmente creati indipendentemente l'uno dall'altro da autori diversi. La presenza di questi personaggi, da supporre in qualche modo imparentati fra loro, non è comunque contraddittoria, e permette di ipotizzare che all'epoca Venezia fosse abitata da numerosi esponenti della complicata stirpe dei paperi.


NoteModifica

  1. Paperone riferisce a Qui, Quo, Qua una vicenda svoltasi "un paio di secoli fa in Italia". Dato che la storia è del 1964, si può credere - anche per i costumi - che il personaggio sia vissuto nel Settecento.
  2. Cfr. Sior Papero Brontolon o Zio Paperone e la Locandiera.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.