FANDOM




"Pista! Passa l'auto PAPE-RAZZO!"
Paperino lanciatissimo al volante della 313

La 313, targata nello specifico PAP 313 (DCK 313, in originale), è un mezzo di locomozione dell'universo dei paperi, creato da Al Taliaferro nella striscia giornaliera del 1938, come automobile di Paperino.

Composizione Modifica

313parti

Nella storia Paperino in Vulcanovia, Carl Barks lascia che sia un personaggio secondario a svelare come è fatta l'auto, illustrandone in rapida successione i principali componenti del motore e della carrozzeria.

"Motore Mixwell del 1920! Carrozzeria Dudge del '22! Assi Paclac del '23! Ruote da un tosaerba! Ma cammina!"
Descrizione delle parti della 313

A partire da questa semplice vignetta, è Don Rosa a effettuare un'analisi particolareggiata, traendone una teoria.

""Mixwell" deriva da "Maxwell" (il tipo di auto che il comico Jack Benny ha sempre affermato di guidare), "Dudge" viene evidentemente da "Dodge", che esiste ancora oggi, e Paclac sembra essere una crasi fra le due auto di lusso dei tempi andati, Packard e Cadillac. Comunque sia, quel commento mi ha fatto pensare che Paperino stesso avesse costruito l'auto assemblando vari pezzi di scarto."
The Don Rosa Library, vol. 1

Mette così in piedi un'avventura, Paperino e l'auto a pezzi, nella quale, dopo un equivoco a seguito dell'annuale revisione dell'auto, che compie di persona smontandola pezzo a pezzo, i componenti si disperdono ed è costretto a recuperarli con molteplici disavventure.

StoriaModifica

Qualche data:

  • 16 gennaio 1937: una proto-313 appare nel cartone Don Paperino (Don Donald);
  • 24 febbraio 1938: Paperino vende la sua vecchia vettura, immatricolata 113;
  • 1 giugno 1938: prima apparizione della 313;
  • Aprile 1941: Paperino parte in vacanza a bordo di una vettura immatricolata 3113;
  • Nel 1943 : appare per la prima volta la 313 nell'aspetto attuale, in una storia di Carl Barks.
  • 8-15 giugno 1969: prima apparizione della 313-X in Paperinik il Diabolico Vendicatore.

StrutturaModifica

313tbr

Secondo alcune fonti, l'automobile di Paperino trarrebbe ispirazione dal modello 60 Roadster dell'American Bantam, uscito proprio nel 1938.

Nei disegni di Taliaferro e di Barks, la 313 si presenta solitamente blu, con i parafanghi rossi, mentre in altri autori la colorazione è spesso invertita. Don Rosa, invece, dipinge la sua 313 completamente di rosso. La targa è solitamente gialla, così come il paraurti, il radiatore e i cerchioni delle ruote (color argento per Don Rosa).

313quattroposti

La 313 a quattro posti

Originariamente è omologata per soli due posti, quindi per poter portare i nipotini Paperino si serve del bagagliaio, tenuto semiaperto. Sempre nel bagagliaio è contenuta la capotte a sollevamento manuale che, in gran parte dei giorni di pioggia, non funziona mai come dovrebbe.

In alcune storie in cui a viaggiare sono più adulti, come Paperino, Paperoga e Gastone in... la grande cuginata (Jacopo Cirillo-Alessia Martusciello), compare un'inedita e sulla carta impossibile fila posteriore e la 313 diventa una quattro posti.

313-XModifica

Con la creazione dell'alter-ego di Paperino, Paperinik, la 313 è stata segretamente migliorata da Archimede Pitagorico, permettendo alla vettura di trasformarsi all'occorrenza in 313-X, la vettura superaccessoriata del super-eroe.

CuriositàModifica

IMG 1535-photo-full

La 313 precipita nel Tulebug